Bici elettriche, boom di vendite negli Stati Uniti

Le e-bike stanno riscuotendo sempre più successo anche negli Stati Uniti con una dimensione di mercato stimata in circa 2 miliardi di euro nel 2023

Un uomo su una bici elettrica
Un uomo su una bici elettrica - Foto Shutterstock | Ground Picture


Le bici elettriche hanno ormai conquistato tutti. Dopo essere diventate una presenza costante nella stragrande maggioranza dei paesi europei, Italia compresa, le e-bike hanno varcato anche l’oceano andando alla conquista degli Stati Uniti d’America.

Questo tipo di biciclette, infatti, ha registrato una impennata decisa nel Nuovo Continente diventando una delle prime opzioni di mobilità dei cittadini americani. L’innalzamento nelle vendite di biciclette elettriche da parte degli americani è guidata principalmente dal desiderio di ridurre l’inquinamento e migliorare le alternative di trasporto in città e stati americani, dove da decenni l’automobile è il mezzo maggiormente usato per spostarsi.

Le e-bike conquistano l’America

Un successo inatteso, visto che quello degli Stati Uniti non era sembrato un mercato particolarmente ricettivo. Eppure, secondo John MacArthur, ricercatore nel campo dei trasporti presso la Portland state university, il 2024 potrebbe essere dichiarato l’anno delle bici elettriche. Soprattutto tra il 2019 e il 2022 negli Stati Uniti si è assistito a un vero e proprio boom di questi mezzi, con una dimensione di mercato stimata in circa 2 miliardi di euro nel 2023.

Una donna con una bici elettrica
Una donna con una bici elettrica – Foto credits Shutterstock | RossHelen

A spingere verso la scelta di questi mezzi è stata l’assenza delle auto durante il periodo della pandemia, oltre una crescente attenzione verso la mobilità sostenibile, che ha convinto molti americani a valutare l’acquisto di questi mezzi. Le e-bike, quindi, sono diventate di moda tanto che non è più così strano vedere cittadini americani che si spostano nei centri delle grandi città pedalando.

A livello globale, ci sono circa 280 milioni di ciclomotori, biciclette e scooter elettrici che, se combinati, stanno già riducendo la domanda di petrolio di circa un milione di barili al giorno. Oltre a contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici e all’utilizzo di mezzi sostenibili, l’ascesa delle e-bike può avere risvolti importanti aiutando le persone con diverse abilità fisiche e favorire la scelta di un mezzo maggiormente ecologico per gli spostamenti brevi. Tanto che la metà di tutti gli spostamenti compiuti dagli americani riguarda distanze inferiori ai 5 chilometri.

Inoltre sono diverse le amministrazioni locali che hanno cercato di incentiva l’uso delle e-bike: sebbene non siano previsti incentivi all’acquisto a livello nazionale, sono oltre 100 gli incentivi previsti a livello cittadino per promuovere l’adozione delle bici elettriche negli Stati Uniti. Uno dei pacchetti di sostegno più significativi potrebbe presto essere attuato a New York, con il senato locale che ha approvato una legge che compensa il 50 per cento dell’acquisto di una nuova e-bike o monopattino elettrico, assicurando fino a 1.100 dollari di incentivo.

Un trend molto positivo quello che riguarda le e-bike e che, anche grazie al loro sviluppo negli Stati Uniti, potrebbe presto allargare ancora di più la platea dei fruitori di questi mezzi, favorendo l’adozione di trasporto sempre più sostenibile.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →