Mondiali ciclismo 2013: i convocati per l’Italia

Mondiali ciclismo 2013 convocati italia

Ecco noti i nomi dei convocati per l’Italia per i Mondiali di Ciclismo 2013 di Firenze in Toscana: Vincenzo Nibali della Astana sarà il capitano, affiancato da una serie di uomini di esperienza e talento, pronti non solo a lavorare per il siciliano, ma anche a offrire alternative a seconda di come la gara si svilupperà. Infatti prende senso la chiamata a Filippo Pozzato che può giocarsi la carta veloce con un arrivo in gruppo anche non così ristretto oppure Diego Ulissi che è in grande momento di forma. Senza dimenticare Giovanni Visconti, che forse non ha ancora ripreso la gamba del Giro, ma che non si può certo lasciare a casa. Scopriamo gli altri nomi.

Leggi l'articolo

Alta via dei parchi: percorsi e escursioni sugli Appennini

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il libro di ciclismo di cui vi parliamo oggi è Alta via dei parchi, edito da Ediciclo e disponibile nel nostro store di volumi dedicati al fantastico mondo delle due ruote. Rilegata in un elegante volume di 192 pagine e firmata da autori vari, questa opera propone il suggestivo e incantevole cammino nell’Appennino settentrionale, attraverso boschi e sentieri con la comodità di carte escursionistiche in scala 1:50.000. Dall’Emilia della Cisa in provincia di Parma fino alle Marche inoltrandosi in cinque parchi nazionali e toccando anche la Romagna e la Toscana. Qui sopra la copertina, dopo il salto altre informazioni e l’indirizzo per l’acquisto.

Leggi l'articolo

Chris Horner vince la Vuelta 2013: ma per quanto tempo?

Ciclismo, Christopher Horner ha conquistato la Vuelta

Chris Horner ha dunque vinto la Vuelta di Spagna 2013 davanti a Vincenzo Nibali e a Alejandro Valverde, ma non sono pochi gli analisti e gli appassionati che si chiedono per quanto tempo il nome dell’americano 42enne rimarrà nell’albo d’oro della grande corsa a tappe spagnola. Sembra strano chiedersi per quanto tempo un corridore possa rimanere vincitore. O forse no: purtroppo abbiamo assistito troppe volte a un rimescolamento di nomi e di posizioni nelle classifiche non così finali. E il motivo era sempre lo stesso: il doping. Nel caso di Horner, stupisce il suo cambiamento repentino da corridore buono ma non eccezionale a imbattibile scalatore. Soprattutto alla sua età.

Leggi l'articolo

Vuelta di Spagna 2013: Horner doma Nibali e l’Angliru

Vincenzo Nibali

Chi crede alla bontà di Chris Horner? Forse neppure lui stesso, ma tant’è: per Vincenzo Nibali arrivare secondo – come accadrà – a questa Vuelta di Spagna 2013 potrebbe essere più che sufficiente visto che le classifiche potrebbero riaprirsi e poi chiudersi nei prossimi mesi. Oggi, il 42enne americano ha dimostrato di essere ancora il più forte anche sull’Angliru: ha recuperato il siciliano in fuga e poi l’ha staccato sul finale, lasciando la vittoria al giovane francese Kenny Elissonde e legittimando la sua leadership. Domani l’edizione 2013 si chiuderà, per il momento.

Leggi l'articolo

Vuelta 2013: Nibali sempre più in rosso

Ciclismo: Vuelta di Spagna 2013

Sempre più in rosso Vincenzo Nibali alla Vuelta di Spagna 2013: il campione siciliano, già vincitore quest’anno del Giro d’Italia, si è infatti piazzato prima secondo e poi quarto (sempre il migliore degli uomini di classifica) nelle due tappe pirenaiche più importanti e difficili di quest’edizione. Tra freddo e pendenze severe se ne sono tornati a casa corridori del calibro del campione del mondo Gilbert, del tedesco Tony Martin e del nostro Ivan Basso che tanto aveva fatto bene finora (un principio di assideramento per lui). Ora in generale l’unico che può davvero impensierire Vincenzo è il vecchio Horner, ma arriva sempre dietro.

Leggi l'articolo

Vuelta 2013: crono a Cancellara, Nibali ritorna leader

Ciclismo: Vuelta di Spagna 2013

Vincenzo Nibali con il viso tutto gonfio per via di una fastidiosa puntura di un’ape si riprende la maglia rossa di leader della Vuelta di Spagna 2013 giungendo quarto nella cronometro di 38.8km di Tarazona vinta dall’elvetico Fabian Cancellara. Seconda posizione per il campione del mondo, il tedesco Tony Martin a 37 secondi e incredibile terza piazza per l’inpronosticabile Domenico Pozzovivo a 1’24″. Poi appunto Nibali a 1’25″: una prestazione eccellente che gli permette di prendersi così 33 secondi su Nicolas Roche e 46 secondi su Alejandro Valverde. Bene anche Domenico Pozzovivo a 2’44″ in sesta e Ivan Basso a 2’55″ in settima piazza.

Leggi l'articolo

Guida alle più belle escursioni in bicicletta lungo fiumi e vie d’acqua

Guida alle più belle escursioni in bicicletta lungo fiumi e vie d'acqua

Il libro di ciclismo di cui vi parliamo questa settimana è Guida alle più belle escursioni in bicicletta lungo fiumi e vie d’acqua in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, scritto da Danilo e Silvano Prosdocimi e pubblicato da Ediciclo nella collana Pocket. 141 pagine che raccontano itinerari e percorsi per poter vivere la natura e le sue meraviglie pedalando attraverso sentieri sicuri e sfruttando servizi e attrezzature disseminate lungo il percorso così da godersi il panorama e le tradizioni nel massimo del comfort. Scopriamone di più, ovviamente il libro è acquistabile comodamente dal nostro store.

Leggi l'articolo

Vuelta 2013: Martin ripreso a 50 metri dal sogno

Vuelta sesta tappa 2013

La Vuelta di Spagna 2013 ha vissuto una classica drammatica tappa che mostra ancora una volta quanto il gruppo sia abile a calcolare alla perfezione i tempi e i modi per recuperare fuggitivi. Da Guijuelo a Caceres dopo 175 km, si è vissuta un’emozione davvero intensa sul traguardo dato che tutti tenevano per il buon Tony Martin, scattato al chilometro 0 e mai lasciato troppo scappare, d’altra parte è campione del mondo a cronometro. Sembrava potesse farcela, ma i velocisti lo hanno raggiunto quando di metri ne mancavano solo 50 e l’hanno inghiottito nel vento colorato dello sprint. Alla fine è arrivato settimo e ha vinto il danese Michael Morkov.

Leggi l'articolo

Vuelta di Spagna 2013: Nibali già maglia rossa

Ciclismo: Vuelta di Spagna 2013

Vuelta di Spagna 2013 già nel segno di Vincenzo Nibali: il siciliano ha infatti già indossato la maglia rossa di leader della classifica dopo l’eccellente prestazione nella cronosquadre iniziale e il buon piazzamento sul primo arrivo in salita. Il capitano dell’Astana ha infatti magnanimamente lasciato la maglia rossa al compagno Brajkovic nella giornata inaugurale e poi gliel’ha “sfilata” il giorno seguente. Dalla piattaforma di cristallo sull’oceano Atlantico, da dove scattavano le squadre, risplende Vincenzo Nibali. La 68a edizione del giro spagnolo si è aperta con la gara-missile di 27,4 chilometri divorata ai 54,800 km/h dal team kazako.

Leggi l'articolo

Loira in bicicletta: itinerari dei castelli da Nevers all’Atlantico

Loira in bicicletta Ediciclo

Pedalare il lungo Loira in bicicletta è un obiettivo che prima o dopo moltissimi cicloamatori si prefiggono perché mescola la scoperta di un territorio di interesse storico e naturalistico a un percorso davvero suggestivo per un amante delle due ruote. Per venire incontro a tutti coloro i quali desiderano completare uno dei ciclo-giri più affascinanti d’Europa oggi vi parliamo di un manuale davvero interessante che si intitola Loira in bicicletta, edito da Ediciclo e firmato da autori vari: una guida completa per organizzare il viaggio e una bibbia quando si è sul luogo, per non lasciare niente al caso e niente di inesplorato. La potete ordinare sul nostro store di libri.

Leggi l'articolo

Thor Hushovd profeta in patria all’Arctic Race 2013

Thor Hushovd

Thor Hushovd è il vincitore indiscusso dell’Arctic Race 2013 in Norvegia andando letteralmente a dominare la breve corsa a tappe norvegese in maglia di campione nazionale conquistando anche due tappe. La classifica generale è del poderoso (non solo) velocista della BMC, già campione del mondo. È sua anche l’ultima tappa che mette fine alla competizione per la classifica generale e che vale come 65esimo successo in carriera, ad Harstad, al termine di un ripido strappo. La seconda posizione è andata a Paul Martens (Belkin) mentre la terza è andata a Arndt, che aveva vinto nella tappa del giorno prima. Hushovd aveva vinto anche la seconda tappa a Svolvaer.

Leggi l'articolo

Margherita Hack: la mia vita in bicicletta

Margherita Hack la mia vita in bicicletta

La mia vita in bicicletta di Margherita Hack è uno di quei libri che tutti i ciclisti amatoriali, professionisti o semplici appassionati dovrebbero possedere. La Hack ci ha recentemente lasciati, ma il suo pensiero, le sue scoperte e le sue iniziative rimarranno. Così come i suoi tanti libri, che ci raccontano la persona più che la scienziata, con in primo piano lo sport e il rispetto degli animali. Margherita è stata un’ottima atleta da ragazza e per tutta la vita ha sempre promosso l’attività fisica con la bicicletta indicata come mezzo ideale di locomozione: “Camminare a me non va, in bicicletta vo’ meglio. È un mezzo meno faticoso. Fino a poco tempo fa pedalavo spesso, ricavandone equilibrio, voglia di fare e volontà“.

Leggi l'articolo

Giro di Polonia 2013: Riblon ipoteca la vittoria

Marcel Kittel

Christophe Riblon ipoteca la vittoria finale al Giro di Polonia 2013: il francese giunge infatti secondo dietro il colombiano Darwin Atapuma sull’arrivo impegnativo di Bukowina Tatrzanska valevole come sesta frazione della mini corsa a tappe partita dall’Italia, dal Trentino per la precisione. Lo scalatore sudamericano della Colombia conferma il buon momento di forma, mentre il transalpino ora dovrà difendere la maglia oggi nella cronometro decisiva. Da segnalare il quarto posto del sempre bravo Diego Ulissi che qui al Polonia 2013 ha già vinto una frazione.

Leggi l'articolo

Marco Pantani positivo all’EPO al Tour de France 1998, ma non lo perderà

Marco Pantani

Il sangue di Marco Pantani, prelevato in occasione del Tour de France 1998, conteneva tracce di EPO. Come largamente anticipato, le analisi del 2004 sui campioni di sei anni prima hanno riscontrato la presenza della sostanza proibita nel sangue del romagnolo che quell’anno compì l’impresa della doppietta Giro-Tour. Tuttavia, nonostante questo esame retroattivo il nome del campione della Mercatone Uno non sarà depennato dall’albo d’oro del giro francese dato che mancano elementi per validarlo, come ad esempio la presenza di un campione B per le controanalisi.

Leggi l'articolo

Velopensieri di Francesco Ricci: dentro e dietro il paesaggio in bici

Velopensieri

Ci sono tanti libri sul ciclismo, ma Velopensieri di Francesco Ricci si distingue dalla massa perché già dal sottotitolo mette in chiaro quali siano i punti sui quale si focalizza: “Un ciclista fuori dal gruppo“. Già, perché il suo racconto di viaggio è molto più che un semplice reportage sulla strada, ma prende la “scusa” e lo spunto del viaggio come pretesto per raccontare tutto ciò che si può apprezzare dentro e dietro il paesaggio. Dalle mitiche salite di Italia e Francia fino ai percorsi suggestivi e poco battuti come lungo il corso dello Zambesi, ogni pagina nasconde piccoli gioielli da scoprire e apprezzare. Perché in bici si fatica, ma si vive e si è dentro il mondo che si sta attraversando.

Leggi l'articolo
Seguici