Cicloturismo in Piemonte: i migliori itinerari e percorsi per bici

Il Piemonte, per gli amanti del cicloturismo, è una delle regioni più interessanti: ecco i percorsi da non perdere

Cicloturismo in Piemonte, i migliori itinerari
Cicloturismo in Piemonte, i migliori itinerari - Foto Shutterstock | di Fabio Lotti


Dedicarsi al cicloturismo in Piemonte è una delle attività preferite dai ciclisti che, sempre più spesso, utilizzano la propria bicicletta da trekking per scoprire gli scenari che questa regione offre.

Il Piemonte, infatti, è in grado di soddisfare ogni tipo di ciclista; tra percorsi più semplici, anche da fare in una singola mattinata, fino a quelli che richiedono un maggiore allenamento, ecco alcuni tra i migliori itinerari attraverso i quali fare cicloturismo andando alla scoperta delle bellezze naturali di questa regione.

La strada delle mele

Alberi di mele
Alberi di mele – Foto Shutterstock | di David Tadevosian

Tra i migliori itinerari di cicloturismo in Piemonte una menzione speciale la merita la “Strada delle mele”, un itinerario che attraversa la zona del pinerolese e si snoda attraverso strade asfaltate e strade bianche per un percorso totale di 59 km.

Questo, infatti, è un percorso molto vario che parte dalla stazione di Pinerolo e si snoda tra le coline circostanti con la zona collinare e pedemontana nei pressi di Prarostino che è la più impegnativa da percorrere in bicicletta vista l’ascesa di circa 600 metri.

Risaie ciclabili

Risaie in bici
Risaie in bici – Foto Shutterstock | di HeadSpinPhoto

Più semplice e adatto a tutti è invece il percorso delle “Risaie ciclabili,” uno dei migliori itinerari per esplorare il Piemonte in bici. Questo percorso, che circonda la città di Vercelli, in un itinerario ad anello di 25 km che esplora la zona delle risaie circostanti e può essere percorso anche da ciclisti alle prime armi con un livello di difficoltà considerato facile.

La partenza è fissata dalla stazione ferroviaria dalla quale basta seguire le piste ciclabili di viale Garibaldi e Corso Prestinari fino ad uscire dalla città, proseguendo prima in direzione Biella e poi in direzione Olcenengo. Il percorso si snoda principalmente su strade sterrate e risaie, fino a ritornare a Vercelli passando per alcuni paesi come Montonero, Sali Vercellese e Cascina Varola.

Da Acqui Terme a Oropa

Colline del Monferrato
Colline del Monferrato – Foto Shutterstock | di Claudio Giovanni Colombo

Tra gli itinerari più interessanti per dedicarsi al cicloturismo in Piemonte c’è il percorso che collega Acqui Terme a Oropa. Lungo 140 km, questo percorso permette di scoprire bellezze naturali, come le colline del Monferrato, ma anche di esplorare luoghi iconici per tutti gli amanti delle due ruote.

Tra questi c’è senza dubbio Castellania, paese natale di Fausto Coppi, e la salita che porta da Biella o Oropa, teatro di una delle storiche imprese di Marco pantani al Giro d’Italia del 1999.

Lago d’Orta

Lago d'Orta
Lago d’Orta – Foto Shutterstock | di oltrelautostrada

Un altro dei percorsi migliori, rimanendo su quelli che tutti possono percorrere, è quello che gira intorno al Lago d’Orta incastonato tra meravigliose pendici fitte di boschi con punti panoramici perfetti per ammirare la natura incontaminata e cime selvagge fanno da cornice al bacino alpino.

Un giro di 35 km da effettuare anche in una mattinata che parte da Gozzano per scendere poi verso Pogno e la Valsesia, proseguendo poi per i paesini incastonati intorno al bacino tornando a Gozzano dopo essersi rifocillati nel verde della natura.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →