Cicloturismo in Emilia Romagna: i migliori itinerari e percorsi per bici

L’emilia-Romagna è una delle patrie italiane del cicloturismo: ecco quali sono i percorsi migliori

Cicloturismo in Emilia-Romagna
Cicloturismo in Emilia-Romagna - Foto Shutterstock | di Claudio Giovanni Colombo


Cicloturismo ed Emilia-Romagna rappresentano una coppia perfetta: la regione, infatti, è una delle più amate dai ciclisti italiani non solo perché presenta alcuni dei migliori itinerari d’Italia, ma anche perché l’Emilia-Romagna è da sempre considerata una delle patrie ciclistiche italiane.

Questa regione offre diversi itinerari in cui cimentarsi con la propria bici da trekking e non solo. Ma quali sono i percorsi migliori per fare cicloturismo in Emilia-Romagna? Ecco alcuni degli itinerari più interessanti.

Food Valley

Colorno
Colorno – Foto Shutterstock | di D-VISIONS

Una degli itinerari migliori da fare in Emilia-Romagna è quello della cosiddetta Food Valley. Un percorso dedicato a tutti gli amanti della bicicletta – ma anche del buon cibo – che si snoda intorno a Parma e, in 70 chilometri, permette di gustare alcune delle eccellenze di quelle zone.

Divisa in 3 diverse tappe adatte a tutti in quanto pianeggianti, questo percorso segue il fiume Po passando per la zona di produzione del Parmigiano Reggiano passando per Colorno – famosa per i tortel dols – finendo a Polesine Zibello, una delle patrie del culatello.

Ciclovia del Sole

Bologna
Bologna – Foto Shutterstock | di RauL C7

Tra gli itinerari dell’Emilia-Romagna ce n’è anche uno dal sapore europeo. Si tratta della Ciclovia del Sole, che rappresenta il tratto italiano della Eurovelo 7, una lunga rete cicloturistica che dalla Norvegia conduce fino a Malta.

Suddivisa in 10 tappe per 63 chilometri di viaggio, la Ciclovia del Sole è stata ricavata in buona parte dal tracciato ferroviario che un tempo univa Verona a Bologna, in un territorio completamente pianeggiante dominato dalla campagna. Proprio per le sue caratteristiche questo percorso è adatto a tutti, anche ai neofiti delle due ruote, permettendo di scoprire una parte di questa regione senza particolare fatica.

Ciclovia del Santerno

Ciclovia del Santerno
Ciclovia del Santerno – Foto Shutterstock | di ermess

Dedicata a ciclisti un po’ più esperti, tra gli itinerari migliori in Emilia-Romagna c’è anche la Ciclovia del Santerno. Un percorso di 44 chilometri che unisce asfalto e sterrato da fare con una moutain bike o una gravel bike visto il fondo sconnesso e la pendenza.

Questo itinerario, infatti, segue il percorso del fiume Santerno passando dalle pianure imolesi sino ai primi Appennini di Castel del Rio compresi nel Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola. Un percorso alla scoperta della natura, ma anche della storia passando la Rocca Sforzesca di Imola o per il Ponte degli Alidosi di Castel del Rio.

Ciclovia della Romagna Toscana

Ciclovia della Romagna Toscana
Ciclovia della Romagna Toscana – Foto Shutterstock | di Paolo Grandi

Natura incontaminata e acqua. Sono questi gli ingredienti della Ciclovia della Romagna Toscana, un itinerario perfetto per tutti quei ciclisti che amano pedalare in mezzo al verde. Questo percorso, ispirato alle abbondanti acque termali del territorio che attraversa, si snoda su 126 chilometri tra le colline verdeggianti dell’Appennino Tosco-romagnolo ed è adatto a ciclisti esperti.

Tre le tappe principali che lo compongono garantendo un’immersione totale nella rigogliosa natura del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, andando inoltre alla scoperta di luoghi insoliti come la Diga di Ridracoli.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →