Gocycle CX+ e CXi, le nuove cargo e-bike pieghevoli pronte a sbarcare sul mercato

I due nuovi modelli arriveranno sul mercato a settembre 2024: ecco tutto quello che c’è da sapere

Gocycle CX+
Gocycle CX+ - Foto credits Gocycle press


Il mondo delle e-bike si arricchisce di due nuovi modelli pronti a conquistare i ciclisti di mezzo mondo: si tratta di Gocycle CX+ e CXi, le cargo del marchio inglese che arriveranno sul mercato a settembre 2024 e che sono state svelate dall’azienda britannica.

Due modelli che si differenziano tra loro per alcune caratteristiche – con molte in comune – e per il prezzo visto che modello CX+ sarà disponibile al costo di 7.999 euro mentre il modello base CXi invece basteranno 1.000 euro in meno .

Le nuove creature del brand inglese

Due cargo e-bike, quindi, con possibilità di carico fino a 220 kg. Sono queste le prime caratteristiche che si notano quando si osservano CX+ e CXi. Che saranno dotate di una batteria rimovibile da 375 Wh (10,4 Ah / 36 V) che si carica in 3/4 ore con un’autonomia dichiarata fino a 80 km dal motore del mozzo anteriore. Negli Stati Uniti il motore sarà da 500 W con una velocità massima di 20 miglia all’ora, mentre scenderà al mix standard di 25 km/h e 250 W per le versioni destinate all’Europa.

Se la potenza sarà uguale, a differenziare i due modelli ci sono alcune caratteristiche specifiche di CX+. Come, ad esempio, il manubrio chiamato Flofit, che assicura comfort e controllo elevati grazie alla sua capacità di adattato alle esigenze specifiche dei ciclisti inclusi portata e angolo di presa. Oltre al fatto di poter essere ripiegato rendendo più semplice il trasporto. A completare l’allestimento, poi, un sistema Halo ispirato alla F1 di Gocycle per proteggere i bambini.

Gocycle CXi
Gocycle CXi – Foto credits Gocycle press

Per quanto riguarda il resto delle specifiche, il telaio è un mix di lega di alluminio nella parte anteriore e fibra di carbonio nella parte posteriore. Mentre entrambi i modelli possono contare su freni a disco idraulici anteriori e posteriori che facilitano la frenata in sicurezza. La trasmissione, poi, è sostenuta da un sensore di coppia per una pedalata assistita più intuitiva, un mozzo Shimano Nexus a cinque velocità con cambio predittivo di Gocycle e una trasmissione a cinghia in carbonio Gates CDX.

Ultimo, ma non per importanza, il peso ridotto dei modelli che pesano appena 23 kg. E sono in grado di sostenere un carico fino a 220 kg. Altra particolarità è il cavalletto centrale retrattile a doppia gamba, una vera e propria sfida per l’azienda di fondata da Richard Thorpe ex designer di automobili della McLaren. Gocycle, infatti, è in attesa del brevetto per quello montato sulla CX.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →