Fat bike elettriche: i migliori modelli di Fat E-bike 2024

Le fat bike elettriche stanno conquistando gli appassionati: ecco i modelli migliori che ci sono sul mercato

Fat bike elettriche, le migliori sul mercato
Fat bike elettriche, le migliori sul mercato - Foto Shutterstock | marekuliasz


Le fat bike elettriche rappresentano la soluzione ideale per chi vuole di più rispetto a una classica mountain bike, ma senza rinunciare all’aiuto fornito dalla propulsione elettrica tipica delle e-bike moderne.

Le fat bike, infatti, sono biciclette che possono vantare una larghezza dei cerchi e dei copertoni di dimensioni decisamente più ampie rispetto alle bici classiche. Ma quali sono le migliori fat bike elettriche sul mercato? Ecco alcuni dei modelli più scelti dai ciclisti.

Nilox X8

Nilox X8
Nilox X8 – Foto credits Nilox media

Tra le fat bike elettriche più scelte dai ciclisti trova spazio Nilox X8, bici elettrica a pedalata assistita che, sfruttando le gomme fat da 20″ x 4” e al doppio freno a disco, permette di percorrere in modalità assistita fino a 60 km. Questa bici, poi, permette anche di scegliere, attraverso un display LCD, ben 5 modalità di guida.

Inoltre sul display si possono visualizzare informazioni utili come la velocità, i chilometri percorsi e autonomia della batteria durante i percorsi in fuoristrada. Nilox X8 è dotata di cambio SHIMANO a 7 velocità e motore brushless High Speed da 250W per una velocità massima di 25 km/h abbinato a una batteria da 36 V che può essere estratta e ricaricata. Il tutto a un costo che rimane sotto i 1.000 euro.

Ado A20F

Ado A20F
Ado A20F – Foto credits Ado media

Una delle fat bike elettriche più apprezzate sul mercato risponde al nome di Ado A20F. Su questo modello l’alimentazione è fornita da un motoriduttore posteriore da 250w e da una batteria da 36v 10.4Ah mentre il sistema di controllo della conversione di frequenza ADO G-Drive può ricevere rapidamente segnali e rilevare, raccogliere e analizzare il veicolo per rispondere alle diverse condizioni stradali.

A completare l’allestimento, oltre la fatto di essere pieghevole, ci sono una forcella ammortizzata anteriore, freni a disco meccanici e cambio Shimano a 7 velocità, oltre a diversi accessori tra cui luci e cavalletto per un costo che rimane sotto i 1.000 euro totali.

Vivobike VF 21

Vivobike VF 21
Vivobike VF 21 – Foto credits Vivobike

Pieghevole, con copertoni larghi e un ammortizzatore anteriore, Vivobike VF 21 è una delle fat bike elettriche migliori che il mercato può offrire. garantendo una postura confortevole – grazie al manubrio regolabile – durante la pedalata e una sella in schiuma che non crea problemi.

A intervenire quando serve, poi, c’è un un motore Bafang da 250W e una batteria da 14 Ah che assicurano una velocità pari a 25 km/h. Quest’ultima, poi, si ricarica in circa 4/6 ore per un costo del modello che supera di poco i 1.000 euro.

Engwe Engine Pro 750w

Engwe Engine Pro 750w
Engwe Engine Pro 750w – Foto credits Engwe media

Engwe Engine Pro 750 W rientra tra le migliori fat bike elettriche. Il motore da 750 w nel mozzo posteriore – unito alla batteria da 48v 16Ah – raggiunge una velocità massima di circa 45 km all’ora mentre la sicurezza è garantita dai freni a disco idraulici.

Inoltre c’è la frenata rigenerativa che si attiva quando si procede per inerzia mentre tutte le informazioni sulla bici sono visibili attraverso un display.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →