ENGWE P275 Pro, la nuova e-bike da città con un’autonomia top

Presentato il nuovo modello del brand che promette circa 260 km di autonomia elettrica e con un prezzo alla portata di tutti

ENGWE P275 Pro
ENGWE P275 Pro - Foto credits ENGWE-Bikes media


Il concetto di mobilità sostenibile sta prendendo sempre più piede. Sono sempre di più coloro che rivolgono lo sguardo a mezzi elettrici e, anche per questo, le aziende specializzate non smettono di sfornare nuovi modelli.

Una delle ultime e-bike annunciate è stata la nuova ENGWE P275 Pro: una bici da città elettrica che si caratterizza per il costo contenuto, pari a 1.899 euro in offerta lancio nello shop ufficiale, e per l’autonomia da vertici della categoria che la fa essere la candidata ideale per chi cerca una bici elettrica a pedalata assistita senza ansie.

La nuova e-bike per vivere la città senza pensieri

ENGWE P275 Pro arriva sul mercato italiano ed europeo con motore dalla potenza nominale di 250W (65 Nm) e velocità massima di 25 km/h in pedalata assistita. Performance in linea con tante altre bici elettriche presenti sul mercato. Ma la grande novità è il dato sull’autonomia.

Insieme al motore centrale Bafang M200, apprezzato per la sua affidabilità c’è una cinghia di trasmissione in carbonio prodotta dalla Gates, che innalza esponenzialmente il livello qualitativo generale annullando al tempo stesso la manutenzione ordinaria, ma soprattutto una batteria agli ioni di litio Samsung da 19.2 Ah, con cui ENGWE promette di offrire fino a 260 km di percorrenza con una singola ricarica, ovviamente al livello di intensità minimo nella pedalata assistita.

La nuova ENGWE P275 Pro
La nuova ENGWE P275 Pro – Foto credits ENGWE-bikes media

Un dato, quello sull’autonomia, che ne fa una delle e-bike ideali per la città abbassando in maniera notevole la frequenza di ricarica e permettendo agli utenti di pedalare nell’ambiente urbano senza pensieri e senza l’ansia di rimanere senza l’ausilio della pedalata assistita.

Seppur alla minima potenza, infatti, il valore di 260 km è importante per una e-bike nata per la città e, anche sfruttando il motore alla massima potenza, l’autonomia rimane impressionante.

La nuova ENGWE P275 Pro, inoltre , è dotata anche di cinque diversi livelli di pedalata assistita che possono essere impostati come Eco, Tour, Sport, Sport+ e Boost – in ordine crescente di potenza di potenza – che consentono di decidere livello e consumo energetico del mezzo.

Grazie al sensore di coppia, inoltre, in nessun caso si percepisce una vera e propria spinta grazie a una potenza che incrementa in maniera lineare con le proprie intenzioni di pedalata.

Anche il display rappresenta una novità. Per il suo modello di punta, l’azienda ha scelto il C244 di Bafang, dotato di un pannello TFT a colori dalla buona leggibilità anche sotto il sole diretto e che fornisce statistiche legate all’utilizzo (distanza residua, distanza percorsa, ecc.) e informazioni pratiche circa lo stato della bicicletta, dall’icona che identifica i fari accesi all’icona con la carica residua.

Presente, infine, il serraggio con chiave, così come la possibilità di ricaricarla direttamente dal telaio oppure più comodamente in casa una volta smontata. A completare il tutto ecco anche i freni a disco idraulici Tektro e una ricca dotazione di accessori tra cui un campanello, una luce LED posteriore da agganciare al sellino, doppio parafanghi, portapacchi con portata di 25 Kg e cavalletto.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →