E-bike sempre più eco-friendly: riducono le emissioni dell’80% rispetto alle auto elettriche

Uno studio canadese ha portato alla luce come utilizzare le bici elettriche al posto delle auto a zero emissioni ridurrebbe dell’80% i livelli di inquinamento in città

Un ciclista in città
Un ciclista in città - Foto Shutterstock | di Ground Picture


Pedalare fa bene. Non solo in quanto attività fisica supplementare, in particolare con l’e-bike come rivelato da uno studio recente, ma anche all’ambiente.

Effettuare brevi spostamenti quotidiani con la propria bicicletta, che sia elettrica o tradizionale, rappresenta la soluzione ideale e porta notevoli benefici in fatto di riduzione dell’inquinamento.

A sostenerlo è un recente approfondimento realizzato dai ricercatori del Politecnico di Montréal, in Canada, secondo il quale una bici genera circa 10-12 grammi di emissioni di gas serra per chilometro percorso e una e-bike circa 13 grammi per chilometro.

Valori decisamente inferiori a quanto fatto della auto elettriche che si attestano su un valore di circa 70 grammi. Ciò significa che si potrebbero ridurre le emissioni dall’82 all’85% preferendo le biciclette anche alle auto elettriche più ecologiche.

Le e-bike inquinano meno delle auto elettriche

Una conclusione alle quale era arrivato anche un altro studio, stavolta condotto però nel 2021 dai ricercatori dell’Università di Oxford, nel Regno Unito. Per ridurre veramente le emissioni inquinanti, infatti, basterebbe sostituire l’uso delle automobili, anche elettriche, con la bicicletta elettrica.

Tanto più che, come rivelato dallo studio in questione, il 50% dei tragitti in auto è inferiore a cinque chilometri e potrebbe pertanto essere facilmente effettuato sulle due ruote.

Due amici sulle loro bici elettriche
Due amici sulle loro bici elettriche – Foto Shutterstock | di begalphoto

Nella ricerca gli studiosi hanno monitorato per due anni circa 4mila persone che vivono nelle città di Londra, Anversa, Barcellona, Vienna, Orebro, Roma, Zurigo. I partecipanti hanno completato degli appositi diari di viaggio, in cui hanno registrato tutti i percorsi effettuati ogni giorno.

Dopo vari calcoli, è emerso che le persone che vanno abitualmente in bicicletta producono emissioni dell’84% inferiori rispetto a tutte le altre. Sarebbe sufficiente, secondo i calcoli, passare dall’auto alla bici anche per un solo giorno alla settimana per ridurre le emissioni di 3,2 chili, equivalenti a quelle derivanti da 10 chilometri percorsi in auto o dall’invio di 800 e-mail.

Confrontando poi il ciclo di vita di ogni modalità di viaggio (produzione, alimentazione, smaltimento del veicolo), i ricercatori sono giunti alla conclusione che le emissioni del ciclismo possono essere più di 30 volte inferiori per ogni tragitto rispetto a un’auto tradizionale. Ma soprattutto circa 10 volte inferiori rispetto all’auto elettrica.

Vantaggi che, però, non sono solo di natura ambientale ma anche economica. Un report realizzato da Decisio, istituto di ricerca nei settori dell’ambiente e dei trasporti, sottolinea come una famiglia con due automobili arriva a spendere, in 60 anni, oltre 370 mila euro tra acquisto e mantenimento. Se una delle due auto venisse sostituita con una e-bike si otterrebbe un risparmio di oltre 150 mila euro.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →