E-bike pieghevoli: i migliori modelli 2024 per muoversi in città

Pieghevoli e dotate di pedalata assistita, questi modelli sono perfetti per la città: ecco i migliori da acquistare

Bici elettriche pieghevoli, le migliori
Bici elettriche pieghevoli, le migliori - Foto Shutterstock | Kleber Cordeiro


Le bici elettriche pieghevoli si stanno diffondendo molto rapidamente perché rappresentano la soluzione ideale per muoversi in città. Insieme al fatto di poter essere ripiegate su se stesse come le classiche bici pieghevoli, in modo da essere trasportate facilmente, abbinano anche tutti i vantaggi della pedalata assistita.

Ecco perché questo tipo di ebike stanno conquistando tutti diventando la soluzione ideale per chi deve attraversare la città su due ruote, ma non vuole correre il rischio di parcheggiare il proprio mezzo all’aperto.

Ma quali sono le migliori e-bike pieghevoli sul mercato? Ecco alcuni dei modelli più ricercati dai ciclisti.

Nilox X8 Plus

Nilox X8 Plus

Uno dei modelli migliori tra le ebike pieghevoli è Nilox X8 Plus. Questa monta un motore brushless da 250 W che raggiunge una velocità massima di 25 km/h, abbinato a 5 differenti modalità di guida che permettono di gestire in libertà il livello di assistenza nella pedalata.

Una bici che, grazie a freni a disco e cambio Shimano, rappresenta una delle più complete. La batteria è removibile e assicura circa 70 km di autonomia mentre le luci permettono di essere visibili anche in situazioni di scarsa illuminazione per un prezzo leggermente superiore ai 1.000 euro.

Onemile Nomad

Onemile Nomad
Onemile Nomad – Foto credits Onemile media

Ebike pieghevole dallo stile inconfondibile, Onemile Nomad merita un posto tra le migliori bici elettriche pieghevoli. Compatta e leggere, grazie al telaio in magnesio, è facilmente trasportabile nel tragitto casa-lavoro o casa-scuola.

A muoverla c’è un motore Aikema da 250 W o da 350 W, a seconda del modello scelto, mentre la batteria è integrata nel reggisella e può essere ricaricata sia dentro che fuori dalla bicicletta. Differenti, poi, i prezzi in base alla potenza scelta con una forbice che va da da 1.500 a poco più di 2.000 euro.

Askoll eBolt

Askoll eBolt
Askoll eBolt – Foto credits Askoll

Askoll eBolt rappresenta una delle migliori ebike elettriche pieghevoli che possano essere acquistate sul mercato. Con i suoi 70 Km di autonomia, infatti, è perfetta per lunghe passeggiate in città e, grazie al motore brushless elettrico da 250 W è in grado di raggiungere la velocità massima 25 km/h.

Inoltre la batteria rimovibile agli ioni di litio si ricarica in appena 5 ore. A completare il tutto, poi, c’è un ampio display, oltre all’assistenza Power che funge da supporto per le partenze in salita. Concorrenziale anche il prezzo che rimane sotto i 1.000 euro.

Vivobike VT4 Special

Vivobike VT4 Special
Vivobike VT4 Special – Foto credits Vivobike media

Per i ciclisti più esperti, che vogliono destinare un bugdet importante all’acquisto di una nuova ebike pieghevole, la soluzione è Vivobike VT4 Special. Dotata di un motore brushless da 250 W marchiato Bafang affiancato da un cambio Shimano a 7 velocità, freni idraulici, una forcella ammortizzata e una batteria estraibile Lg di circa 50 km, è una delle migliori in circolazione.

Inoltre il display lcd sul manubrio, oltre a fornire dati sulla guida, può essere utilizzato anche per la gestione delle modalità di pedalata assistita e per l’attivazione delle luci anteriori e posteriori.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →