Caschi per bici da corsa: i migliori modelli per bici da strada

I caschi per bici da corsa sono fondamentali per la sicurezza: ecco quali sono i migliori modelli sul mercato

Caschi bici da corsa, i migliori sul mercato
Caschi bici da corsa, i migliori sul mercato - Foto Shutterstock | PeopleImages.com - Yuri A


Il casco per bici da corsa è un accessorio fondamentale per chiunque si metta in sella. Questo, infatti, non solo deve proteggere nel miglior modo possibile nel caso di eventuali cadute, ma deve anche avere altre caratteristiche come, ad esempio, quella di essere traspirante, leggero e aerodinamico in modo da non intaccare le prestazioni fornite dal proprio modello di bici di bici da corsa.

In commercio esistono moltissimi caschi per bici da corsa, tutti con caratteristiche diverse e capaci di soddisfare le esigenze di ogni tipo di ciclista. Ecco, quindi, gli esemplari migliori sul mercato nel rapporto qualità-prezzo.

Shinmax

Casco bici da corsa Shinmax
Casco bici da corsa Shinmax – Foto credits Amazon

Uno dei migliori caschi per bici da corsa è quello firmato Shinmax, tra i più venduti sul mercato per il loro rapporto qualità-prezzo che li fa rimanere sotto i 50 euro. Realizzato in policarbonato, il casco da corsa proposto dall’azienda può vantare ben 12 prese d’aria e una visiera che può essere rimossa all’occorrenza.

Disponibile in 6 diversi colori e in possesso delle certificazioni di sicurezza, è dotato anche di luce posteriore led integrata, ideale per chi pedale su strade poco illuminate, che aumenta la sicurezza del ciclista.

Kask Protone

Casco per bici da corsa Kask Protone
Casco per bici da corsa Kask Protone – Foto credits Kask Protone media

Comodi e sicuri, tra i caschi per bici da corsa migliori trovano posto anche quelli di Kask Protone, che offre una vasta selezione di modelli di fascia medio-alta. Questi, infatti, aderiscono perfettamente al capo del ciclista senza creare pressione, fatto dato troppo spesso per scontato, ma che diventa fondamentale soprattutto in caso di pedalate molto lunghe.

I modelli di Kask Protone presentano inoltre un sistema di regolazione di fibbie di immediato utilizzo che si chiama Octo Fit, che permette di adattare perfettamente il prodotto secondo le misure del ciclista. infine è presente anche una calotta interna realizzata in polistirene espanso, riducendo dunque il rischio di riportare traumi gravi.

Uvex Race 7

Uvex Race 7
Uvex Race 7 – Foto credits Amazon

Nel vasto mondo dei caschi per bici da corsa migliori un posto al sole è stato in grado di ritagliarselo anche Uvex Race 7. Prodotto da un’azienda tedesca attiva da più di 90 anni, questo modello rappresenta la scelta ideale per amatoriali di buon livello ma anche per chi è abituato a cimentarsi in competizioni di medio livello.

Il caso offre due diverse taglie che coprono praticamente tutti i range: 51/55 e 56/61 ed è disponibile in cinque diverse colorazioni. Pesante appena 260 grammi e con una ottima vestibilità, garantisce la massima sicurezza e un’ottima areazione.

Abus Airbreaker

Abus Airbreaker
Abus Airbreaker – Foto credits Abus media

Il casco per bici da corsa Abus Airbreaker appartiene alla categoria dei caschi in EPS e policarbonato di alta qualità ed è uno dei migliori sul mercato. Disponibile in tante differenti colorazioni, questo modello può contare su un sistema di ventilazione composto da 13 prese d’aria e un design a nido d’ape.

Inoltre, con un peso di 210 grammi, risulta leggerissimo mentre la rotella di regolazione integrata permette di adattarlo perfettamente alle caratteristiche della propria testa.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →