Cannondale Scalpel, la bici da cross country si rinnova

Nuove geometrie, nuove sospensioni e diversi altri dettagli per la nuova Cannondale Scalpel che si rinnova per il 2024

Cannondale Scalpel
Cannondale Scalpel - Foto credits Cannondale media


I primi mesi del nuovo anno sono, da sempre, quelli nei quali le grandi aziende svelano al mondo i propri modelli. Il mondo delle biciclette, in questo senso, non fa certo eccezione con i brand che, nei mesi scorsi, hanno fatto a gara nel presentare le loro novità più interessanti.

Adesso, un po’ a sorpresa, Cannondale ha deciso di svelare la sua nuova versione di Scalpel, restylig del modello del 2020 che si presenta con diverse novità interessanti.

Cannondale Scalpel, come cambia

A un primo sguardo distratto la nuova Cannondale Scalpel sembra praticamente identica a quella precedente. Ma sono i dettagli a renderla tutta nuova. A partire dalle sospensioni 120/120mm, unica opzione che la mountain bike offre ai ciclisti.

Cannondale Scalpel, adesso, è diventata una bici molto più polivalente grazie ad una sospensione posteriore molto sensibile, con meno antisquat, e che offre una trazione da prima della classe, sia in salita che in discesa.

Grazie proprio alle sospensioni, unite alla geometria più avanzate di sempre in una bici da gara leggera, Scalpel riesce a trovare velocità extra in ogni parte del percorso. Il blocco delle sospensioni, inoltre, viene attuato grazie al Twist Lock a due posizioni, tutto aperto o tutto chiuso.

La nuova Cannondale Scalpel
La nuova Cannondale Scalpel – Foto credits Cannondale media

Altra particolarità che la rende unica è il tubo sterzo molto basso così come l’addio alla ruota posteriore con campanatura custom. Inoltre, rispetto al modello precedente, è più pesante di circa 1 kg per effetto delle gomme, della guarnitura in alluminio, del movimento centrale filettato e della costruzione rinforzata del tubo sterzo.

Rispetto alla vecchia Scalpel, poi, cambiano anche le geometrie con il piantone verticale che si accorcia di 4 centimetri per taglia e si verticalizza, lo sterzo si apre e il reach si allunga. La differenza, poi, si fa ancor più considerevole se si considera l’interasse totale della bicicletta, aumentato di tre centimetri e oltre per taglia. Una scelta che segue la tendenza generale del mercato.

Una bici, la nuova Cannondale Scalpel, che si presenta quindi molto rinnovata e che offre diverse opzioni anche dal punto di vista dell’allestimento.

I prezzi, infatti, vanno dai 12.999 della versione LAB71 – considerata la top di gamma assoluta e dedicata ai professionisti della mountain bike e del country cross – passando per i 4.999 della Scalpel 3 fino ad arrivare a 3.999 della versione Carbon 4, considerata l’entry level di un modello che è già pronto a scrivere la propria storia nel mondo a due ruote candidandosi ad entrare tra le migliori mountain bike del mercato.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →