AlUla Tour, Merlier trionfa nel vento saudita. Van Uden balza al comando della classifica

Tim Merlier vince la terza tappa dell’AlUla Tour 2024, caratterizzata dal forte vento. Casper Van Uden è il nuovo leader della classifica generale

Alula Tour Merlier
Tim Merlier vince la terza tappa dell'AlUla Tour 2024 (credits: AlUla Tour / Charly Lopez)


Ventagli, deserto, tensione: c’è stato tutto questo nella terza tappa dell’AlUla Tour. Una frazione davvero intensa e ricca di emozioni che ha messo in difficoltà non pochi corridori, ma che ha premiato il più forte, Tim Merlier della Soudal QuickStep.

Il forte vento del deserto saudita ha colpito lateralmente il folto gruppo, spezzandolo in più tronconi. Chi era troppo dietro non è riuscito più a risalire, dicendo definitivamente addio alle proprie speranze di vittoria. Nel gruppo di testa sono così rimasti solamente trenta corridori, pronti a giocarsi il successo allo sprint.

Il belga Merlier si è sbloccato, ottenendo la prima vittoria in stagione e mettendo in fila tutti gli avversari sul traguardo del circuito della Camel Cup di AlUla. Seconda posizione per l’olandese Arvid De Kleijn della Tudor Pro Cycling, protagonista di una grande rimonta.

È invece terzo l’altro olandese Casper Van Uden della Dsm Firmenich PostNL, vincitore della tappa di apertura e nuovo leader della classifica generale. Soren Waerenskjold, che oggi indossava la maglia, a causa dei ventagli ha chiuso ad oltre cinque minuti dal vincitore.

La top-five è completata dallo sloveno Luka Mezgec della Jayco AlUla e dal colombiano Juan Sebastian Molano della UAE Team Emirates. Nel gruppo di testa hanno chiuso anche tre italiani: Davide Formolo (Movistar), Matteo Sobrero (Bora hansgrohe) e Gianluca Brambilla (Q36.5 Pro Cycling).

AlUla Tour: le classifiche

Come detto Van Uden è il nuovo leader della generale con due secondi di vantaggio sul belga Tim Merlier, vincitore oggi. Terzo, invece, il nostro Matteo Sobrero a dieci secondi, che non si è fatto minimamente sorprendere dal forte vento del deserto saudita. Stesso tempo anche per l’olandese Nils Eekhoff della Dsm Firmenich PostNL.

Van Uden guida anche la classifica a punti e la classifica di miglior giovane. Nella prima graduatoria l’olandese può contare su 30 punti, ponendosi davanti a Merlier che ne possiede “solamente” 24. Nella seconda, invece, il ritardo del secondo classificato, Rick Pluimers (Tudor Pro Cycling) è di 14 secondi.

La tappa di domani

Ruote veloci del gruppo che saranno protagonisti anche nella tappa di domani, la quarta da Hegra a Maraya di 142,2 chilometri. Nessun Gran Premio della Montagna neppure domani, due sprint intermedi e un arrivo che tende leggermente a salire.

Chi sono i favoriti di domani? Sicuramente il leader della classifica generale Van Uden proverà a blindare la maglia. Attenzione anche a Soren Waerenskjold che vorrà sicuramente prendersi una rivincita dopo la disfatta di oggi. Tim Merlier, invece, ha tutte le intenzione di salire in prima posizione con un altro bel successo.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →