I migliori accessori per bici gravel da avere assolutamente

Gli accessori sono fondamentali quando si parla di biciclette, soprattutto se destinate ad essere utilizzate nella natura: ecco quelli indispensabili sulle bici grave

Bici gravel, gli accessori indispensabili
Bici gravel, gli accessori indispensabili - Foto Shutterstock | arturnichiporenko


Le bici gravel sono tra le tipologie più apprezzate dai ciclisti. Questo perché, nonostante siano nate principalmente per affrontare lo sterrato, mostrano un’ottima tenuta di strada su qualsiasi superficie.

Quando si parte all’avventura per affrontare itinerari immersi alla natura lontano dal traffico e dalle normali rotte, però, esistono dei gadget che è impossibile non avere. Ecco, quindi, quali sono i migliori accessori per bici gravel da avere assolutamente.

Gli accessori per bici gravel a cui non rinunciare mai

Ovviamente gli accessori variano in base alle necessità. Se, ad esempio, l’uscita in bici sarà breve, e magri poco impegnativa, ci sarà meno bisogno di accessori. Al contrario, se l’obiettivo è percorrere molti km, magari in mezzo alla natura, sarà bene portare più cose possibile per affrontare ogni imprevisto.

In qualsiasi caso tra gli accessori fondamentali su una bici gravel ci sono borraccia e portaborraccia: il consiglio è di acquistare una borraccia piuttosto capiente, per non rimanere mai senza, e un supporto che sia leggero ma al tempo stesso resistente.

Anche la borsa da sella, o il bag pack, possibilmente impermeabili possono rientrare in quegli accessori che sono considerati indispensabili per mettere all’interno il kit per il cambio di camera d’aria, cibo o maglietta tecnica di ricambio.

La borsa da sella è solitamente utilizzata per gli accessori per il cambio gomma in caso di foratura, in quanto è meno capiente. Il bag pack, essendo solitamente più spazioso, può contenere oggetti più grandi.

Bici gravel con accessori
Bici gravel con accessori – Foto Shutterstock | TORWAISTUDIO

Fondamentale, soprattutto se l’uscita è in mezzo alla natura, è avere sempre dietro un kit di riparazione. Una mini pompa, camere d’aria, bomboletta “gonfia & ripara”, bombolette CO2 e relativo rubinetto erogatore non devono mai mancare nella borsa di un ciclista per riparare in maniera facile e veloce eventuali forature anche in condizioni ambientali poco favorevoli.

La sicurezza in bici, poi, non è mai troppa quindi è bene pensare di installare sul proprio mezzo, anche se non si viaggia di notte, le luci sia anteriori che posteriori. In questo modo non solo si avrà una migliore visibilità, ma sarà anche più facile essere visti.

Altro strumento che può essere particolarmente utile, poi, è un  ciclocomputer. Questo strumento, infatti, non ci fornisce solo informazioni utili come i chilometri percorsi, la velocità e il dislivello, ma nella maggior parte dei casi funziona anche come mappa con la possibilità di impostare l’itinerario da percorrere. Dunque, con il ciclocomputer sulla gravel bike è possibile conoscere tutti i dati ma soprattutto non perdersi.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →