Van der Poel: “La condizione migliora in vista dei Mondiali di Tabor”

Mathieu Van der Poel vince la prova di Coppa del Mondo Ciclocross a Hooghereide e si prepara per il grande appuntamento dei Mondiali.

Van der Poel
Mathieu Van der Poel sul podio della Milano-Sanremo 2023 (credito: LaPresse)


I Mondiali di Ciclocross a Tabor in Repubblica Ceca si avvicinano sempre di più e le gerarchie sembrano piuttosto chiare. Senza Wout Van Aert il favorito numero uno per la vittoria della maglia iridata è Mathieu Van der Poel, che punta al sesto successo.

Ieri a Hoogerheide, il campione olandese dell’Alpecin-Deceuninck non ha sbagliato assolutamente nulla. Sua la prova di Coppa del Mondo sulle strade di casa al termine di una corsa non troppo impegnativa, dove il suo unico pensiero è stato quello di risparmiare le energie.

Van der Poel ha lasciato fare la corsa ai suoi avversari, sfruttando la superiorità numerica dei corridori della Baloise Trek Lions, che hanno provato a mettere in difficoltà il campione del mondo. Mathieu ha risposto però facilmente a ogni attacco e nel sesto giro ha dato la prima accelerazione.

Solamente Thibau Nys è riuscito a saltare sulla ruota di Van der Poel, dovendo però cedere all’avversario nel corso dell’ottavo giro. Senza troppi problemi l’olandese è riuscito così a transitare sotto la linea del traguardo in totale solitudine.

Seconda posizione per Joris Nieuwenhuis davanti a Pim Ronhaar, che nel finale hanno rimontato e superato Nys, poi quarto. Quinta posizione invece per Eli Iserbyt che si prende la classifica generale della Coppa del Mondo Ciclocross.

Van der Poel: “Buon segno verso i Mondiali”

Mathieu Van der Poel ha parlato ai microfoni dei giornalisti dopo la vittoria a Hooghereide. “Vincere è divertente, è bello lottare e correre in modo tattico. Non sono l’unico a stare bene, quindi bisogna sgomitare per riuscire a vincere“.

Il campione del mondo olandese ha spiegato poi la sua tattica e il suo modo di correre. “Il primo attacco è stato troppo leggero, un po’ troppo breve. La seconda volta, invece, ho allungato con più decisione. L’allenamento che ho fatto finora è stato duro e impegnativo, ma è un buon segno per la prossima settimana, quando ci saranno i Mondiali“.

Una settimana a Tabor dove affinare la preparazione. “Andrò avanti giorno dopo giorno, ci concentreremo su allenamenti brevi, sul recupero e sulla freschezza”.

Sottolineamo che quella di ieri a Hooghereide è stata la centesima vittoria di Mathieu Van der Poel nel ciclocross tra Coppa del Mondo, Superprestige o X2O Trophy. Proprio a Hooghereide il campione olandese aveva fatto segnare il primo successo tra i professionisti nel fango nell’allora 2015.

Dopo i Mondiali di Tabor Van der Poel si concentrerà sulla strada. L’olandese ha messo nel mirino Strade Bianche, Milano-Sanremo e le classiche del pavé con Fiandre e Roubaix come principali obiettivi.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →