Tour Down Under, doppietta di Welsford nella terza tappa: risultati e percorso di domani

Sam Welsford si prende anche la terza tappa del Tour Down Under, bissando il successo ottenuto nella prima giornata di gara. Seconda posizione per il nostro Elia Viviani

tour down under
Sam Welsford vince la seconda tappa del Tour Down Under - Foto Tour Down Under / Knight


Era l’uomo da battere e non ha tradito le aspettative. Sam Welsford vince la terza tappa del Tour Down Under dopo aver dovuto cedere ieri la maglia di leader della classifica generale sui saliscendi impegnativi che portavano a Lobethal.

Con un filo di rammarico, ma con la consapevolezza finalmente di essere tornato a buoni livelli, chiude in seconda posizione Elia Viviani. L’azzurro della Ineos-Grenadiers non ha potuto nulla contro l’australiano e il suo treno della Bora-hansgrohe, tuttavia è riuscito comunque a salire sul podio.

Terzo il britannico Daniel McLay dell’Arkèa-Samsic, che pedala su bici italiane Bianchi. Chiudono la top-ten: Laurence Pithie (Groupama-FDJ), Max Kanter (Astana-Qazaqstan), Caleb Ewan (Jayco-AlUla), Alvaro Hodeg (UAE Team Emirates), Biniam Girmay (Intermarché-Wanty), Jhonatan Narvaez (Ineos-Grenadiers) e Emils Liepins (Team Dsm).

Le classifiche del Tour Down Under

Isaac Del Toro (UAE Team Emirates), vincitore ieri a Lobethal, conclude in gruppo la tappa odierna con arrivo a Campbelltown. Il messicano conserva così la maglia di leader della classifica generale quando mancano solamente tre tappe alla conclusione, ma anche la maglia di miglior giovane.

Seconda posizione per Corbin Strong della Israel-Premier Tech che segue con un ritardo di soli due secondi da Del Toro. Terzo invece il francese Axel Mariault della Cofidis a cinque secondi, che oggi ha recuperato ben tredici posizioni.

La classifica a punti è ad appannaggio, ovviamente, di Sam Welsford che conduce con 60 punti, otto in più dell’eritreo Biniam Girmay e dell’australiano Caleb Ewan. Luke Barns della selezione australiana veste invece la maglia a pois grazie alle sue ripetute fughe, potendo contare su un totale di 31 punti. Jardi Van der Lee (EF Education EasyPost) segue a 17.

La tappa di domani

Si riparte domani con la quarta tappa da Murray Bridge a Port Elliot di soli 136,2 chilometri. Una tappa quasi completamente pianeggiante, ad eccezione dell’unico Gran Premio della Montagna di 3ª categoria di Gemmell Hill. Una frazione dunque che sorriderà nuovamente alle ruote veloci del gruppo.

Sam Welsford correrà per la tripletta, ma i suoi avversari non vogliono certo lasciargli tutta la scena. Attenzione dunque a Caleb Ewan, Phil Bauhaus, Max Kanter, Daniel McLay. Chi vuole “vendicare” il secondo posto odierno è invece il nostro Elia Viviani, pronto a schierare a blocco la sua Ineos-Grenadiers per tenere chiusa la corsa e giocarsi le sue possibilità allo sprint.

Difficilmente cambierà qualcosa in ottica classifica generale con Isaac Del Toro che può vivere una giornata abbastanza tranquilla in vista delle salite che incontrerà nelle ultime due giornate di gara.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →