Nuova Scott Ransom, la bici da enduro si rinnova

Scott Ransom si rinnova presentando novità dal punto di vista tecnico ed estetico: ecco tutto quello che c’è da sapere

Nuova Scott Ransom
Nuova Scott Ransom - Foto credits Scott media


Quando si parla di biciclette una delle aziende leader è senza dubbio Scott. Era il 1989 quando introdusse il manubrio aerodinamico, una delle tante innovazioni portate dall’azienda nel mondo del ciclismo, e ora, nel 2024, Scott è pronta a riscrivere un altro pezzo di storia.

Il brand, infatti, punta a farlo con la nuova Scott Ransom – modello che si declina in ben 5 diverse versioni – e che punta a tutti gli amanti del fuoristrada nudo e crudo.

L’evoluzione della specie firmata Scott

Scott Ransom è una “gravity” senza compromessi. Le prime caratteristiche che si notano appena si sale in sella sono i 170 millimetri di escursione e l’ottima pedalabilità che consentono di aggredire praticamente ogni discesa. Una bici che, per molti versi, può essere considerata una rivoluzione del variegato panorama a due ruote esistente, specialmente per una bici che rappresenta una delle pietre miliari – la prima versione risale addirittura al 2006) tra le mountain bike.

A partire dallo schema sospensivo. Scott, infatti, ha previsto un innovativo sistema a 6 link, che è ben nascosto all’interno del telaio, con un sistema molto simile a quello già presente sui modelli Spark, Genius e Lumen. Un sistema che consente di perfezionare ulteriormente le caratteristiche delle sospensioni regalando un’aderenza fuori dal comune in frenata.

La nuova Scott Ransom
La nuova Scott Ransom – Foto credits Scott media

Presente, poi, anche il nuovo cockpit integrato, che si presenta con una linea piuttosto classica, mentre all’interno del box del mono, al quale si accede tramite sportellino con chiusura magnetica, ci sono una camera d’aria e kit multitool, sistema che permette di integrare tutto eliminando così borse e zaino eliminandolo l’ingombro.

Progettata per essere utilizzata con ruota da 29”, può essere utilizzata anche con quella da 27,5” al posteriore. Particolari, poi, le geometrie del telaio con un top tube molto corto, con 458 di reach, 77,2 gradi di angolazione del tubo sella e 63.8 di quello dello sterzo.

I modelli disponibili sono cinque in totale, compreso quello rinominato “Contessa”, una versione concepita per le cicliste. Il modello di punta è la 900 RC che pesa 15,2 kg e parte da un prezzo di 9.999 euro.

A scendere, poi ci sono gli altri modelli con un costo che va dai 7.999 della Ransom 910 e della “Contessa”, passando per i 5.999 di Ransom 920 fino alla versione entry level rappresentata da Ransom 930 che costa 5.199 euro offrendo così una scelta ampia a tutti gli amanti delle avventure fuoristrada su due ruote.

Tutti i modelli, infine, saranno disponibili sul mercato, presso i rivenditori autorizzati, a partire dalla primavera/estate 2024.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →