Normative bici elettriche 2024: le novità del nuovo anno

Il 2024 introdurrà novità importanti per quanto riguarda le bici elettriche: ecco quali

Bici in città
Normativa bici elettriche, le novità 2024 - Foto Shutterstock | trattieritratti


Mentre le e-bike stanno diventando sempre più importanti nel panorama a due ruote, la normativa sulle bici elettriche si fa sempre più dettagliata.

Nel 2024, infatti, dovrebbero essere introdotte novità per rendere l’utilizzo di questi mezzi sempre più sicuro disciplinando la condotta su strada delle nuove bici.

Le novità per il 2024

Una delle novità del 2024, per quanto riguarda la normativa sulle bici elettriche, sarà l’introduzione del tachimetro. A partire dal 1 aprile 2024, le biciclette elettriche veloci, cioè quelle che raggiungono una velocità massima di 45 km/h, saranno tenute ad essere dotate di questo strumento. Una decisione adottata per garantire il rispetto dei limiti di velocità.

Una nuova regola che non sarà applicata solo alle nuove biciclette elettriche veloci, ma coinvolgerà anche le biciclette elettriche già in uso. Infatti, entro il 1° aprile 2027, tutti i proprietari di biciclette elettriche veloci dovranno adattare il proprio veicolo selezionando un tachimetro compatibile e installandolo correttamente.

Tra le altre novità, poi, dovrebbero esserci più garanzie per tutelare i ciclisti. Ad esempio nel caso di sorpassi, l’obbligo è quello di mantenere una distanza di almeno un metro e mezzo quando qualsiasi veicolo sorpassa una bicicletta, dove le condizioni stradali lo consentano. Oppure l’istituzione di una “zona di attestamento ciclabile”, vale a dire una linea di arresto per le bici più avanzata rispetto a quella delle auto.

Nei centri urbani, invece, i ciclisti saranno tenuti a procedere su una fila singola quando le condizioni lo richiedono. Fuori dai centri abitati, sarà obbligatorio procedere sempre su una fila singola, a meno che uno dei ciclisti sia minore di dieci anni e proceda sulla destra dell’altro.

Novità anche per quanto riguarda gli accessori delle biciclette che dovranno essere dotate di freni funzionanti, campanelli per segnalazioni acustiche, luci anteriori bianche o gialle, luci posteriori rosse, e catadiottri sui pedali e sui lati. Le luci dovranno essere accese in determinate condizioni di visibilità e in gallerie. Anche in caso di nebbia, neve o pioggia intensa, le luci saranno obbligatorie durante la marcia.

Gli incentivi per il 2024

Con il 2024, poi, torneranno anche gli incentivi. Dal 9 gennaio, infatti, la Regione Emilia Romagna ha istituito un fondo da 2 milioni e 387mila euro di contributi per i cittadini maggiorenni residenti in regione.

Il bonus in questione potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2024 ma non potrà superare il 50% del costo del mezzo. Chiunque riuscirà a usufruirne potrà contare su un incentivo fino a 500 euro per l’acquisto di una bici a pedalata assistita e fino a 1.000 euro per l’acquisto di una cargo bike a pedalata assistita.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →