Livewire S2 Mulholland, debutta la prima moto cruiser elettrica

LiveWire ha presentato il suo terzo modello, una cruiser in grado di percorrere 195 km in città e con una velocità massima di 160 km/h

LiveWire S2 Mulholland
LiveWire S2 Mulholland - Foto credits LiveWire press


Nel panorama delle moto elettriche sono diversi i nuovi attori che si stanno ritagliando un posto al sole. Spesso questi sono dei brand lontani dai grandi nomi del passato. Oppure sono delle costole nate appositamente per sviluppare la mobilità sostenibile a due ruote.

Al secondo caso appartiene LiveWire, un’azienda controllata di Harley-Davidson che si occupa di moto elettriche e che, adesso, ha annunciato il debutto del suo terzo modello, la LiveWire S2 Mulholland. Un mezzo che negli Stati Uniti si può già ordinare a partire da 15.999 dollari e che in Europa potrebbe arrivare nel 2025 quando l’azienda ha fatto sapere che la moto sarà immessa anche in altri mercati, pur senza specificare con precisione quali.

La nuova cruiser a zero emissioni

LiveWire S2 Mulholland è una cruiser, quindi una moto nata e pensate per un utilizzo prettamente cittadino. Esteticamente il modello è influenzato dalla presenza del pacco batteria strutturale, a cui sono collegati direttamente alcuni elementi della moto come il forcellone e il motore.

Realizzata con materiali sostenibili, come nel caso dei parafanghi anteriori e posteriori della Mulholland sono stati realizzati utilizzando il biocomposito CAP Hemp, la moto è disponibile nelle due varianti Lunar White e Liquid Black.

A muoverla, poi, c’è un motore elettrico è in grado di erogare 63 kW/85 CV. Una potenza che basta a far scattare la moto da 0 a 100 km/ in meno di 3,5 secondi per arrivare fino alla velocità massima di 160 km/h. A concorrere a questi dati non è da sottovalutare il peso di 196 kg che la rende leggera e maneggevole anche nel traffico cittadino.

La nuova LiveWire S2 Mulholland
La nuova LiveWire S2 Mulholland – Foto credits LiveWire press

Ad alimentarla, invece, c’è una batteria con una capacità di 10,5 kWh. Per quanto riguarda la ricarica, l’azienda americana specifica come, utilizzando una colonnina pubblica in corrente alternata, bastano 78 minuti per passare dal 20 all’80% della carica mentre non previsto il supporto alla ricarica rapida in corrente continua.

Buono, seppur non eccellente, anche il dato sull’autonomia del mezzo con la percorrenza in città che si attesta a poco meno di 195 km. Valore che scendono se si viaggia fuori città; in autostrada, a poco meno di 90 km/h, l’autonomia della nuova LiveWire S2 Mulholland scende a circa 117 km.

Una conferma sulla natura principalmente cittadina del mezzo. Infine sono previsti anche gli aggiornamenti OTA per un mezzo che rappresenta la soluzione giusta per tutti quei motociclisti che usano le due ruote principalmente in città e hanno a cuore la questione ambientale.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →