Bici elettriche, il Regno Unito dichiara guerra alle e-bike

Il Regno Unito si schiera contro le biciclette elettriche chiedendo provvedimenti dopo che, nel 2023, 11 persone sono decedute per gli incendi

Bici elettriche a Londra
Bici elettriche a Londra - Foto Shutterstock | di Cristian M Balate


Le bici elettriche hanno ormai conquistato mezzo mondo, ma non proprio tutti. Nonostante siano tantissimi i ciclisti che hanno scelto di utilizzare questi mezzi nella vita di tutti i giorni, nel Regno Unito c’è chi ha deciso di dichiarare guerra alle e-bike.

Questo perché, nel 2023, undici persone hanno perso la vita a causa di incendi innescati dalle biciclette elettriche nel Regno Unito, sollevando molte polemiche e chiedendo alla politica inglese un intervento immediato riguardo la vendita di questi veicoli, considerati ormai troppo pericolosi.

Le bici elettriche sono pericolose?

Non è così consueto che le bici elettriche prendano fuoco, ma, come per le automobili, il fatto di avere una batteria elettrica può dare vita a incendi che possono rivelarsi letali sia perché possono divampare rapidamente sia perché sono difficile da spegnere.

Solitamente, riporta il The Guardian, la pratica più comune è quella di lasciare le biciclette in carica durante la notte nei corridoi delle case. In caso di incendio, tale pratica, potrebbe ostruire l’unica via di fuga disponibile.

Secondo i detrattori di questo tipo di biciclette, le e-bike rappresenterebbero delle vere e proprie “bombe inesplose” in quanto queste bici, specialmente sotto carica, possono raggiungere temperature molto elevate.

Una situazione che ha portato alcuni gruppi parlamentari e gruppi per la sicurezza a richiedere misure specifiche; uno dei provvedimenti richiesti, ad esempio, è la possibile implementazione di una certificazione di terze parti per garantire che le biciclette elettriche, gli scooter elettrici e le relative batterie siano approvati da un organismo indipendente prima di essere immessi sul mercato. Una pratica che è già adottata per altri prodotti ad alto rischio, come i fuochi d’artificio.

Gli esperti di sicurezza antincendio sottolineano l’importanza di acquistare questi prodotti da rivenditori affidabili, avvertendo che le biciclette elettriche equipaggiate con kit di conversione o con batterie acquistate online potrebbero rappresentare un rischio maggiore.

Nel 2023 si sono verificati 149 incendi di biciclette elettriche, con tre decessi: dati in aumento rispetto agli 87 incendi registrati nel 2022, senza alcun decesso. Inoltre un’analisi di 73 incendi di biciclette elettriche avvenuti nella capitale nei primi sei mesi dell’anno scorso ha rivelato che circa il 40% coinvolgeva biciclette elettriche convertite.

Episodi di incendi alle bici elettriche si sono verificato anche a New York, anche in questo caso su bici convertite. Solo nel 2023, a New York, sarebbero rimaste uccise ben 17 persone a causa degli incendi di e-bike in un numero complessivo di ben 288 incendi.

La città, quindi, ha varato misure contro questo tipo di mezzi che rappresentano un rischio per la sicurezza, specialmente a causa delle batterie non regolamentate, istituendo il divieto di manipolazione e la vendita di batterie non certificate.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →