Vingegaard domina in Spagna: “Settimana perfetta, ora testa alla Tirreno”

Jonas Vingegaard ha dominato la O Gran Camiño e ora ha messo nel mirino la Tirreno-Adriatico. Non sarà al via della Strade Bianche

Vingegaard
Jonas Vingegaard al Tour de France 2023 (credits: A.S.O./Vialatte)


Parte forte, anzi fortissimo la rincorsa di Jonas Vingegaard al terzo Tour de France consecutivo. Il danese ha fatto il proprio debutto stagionale alla O Gran Camiño, bissando il successo ottenuto lo scorso anno e vincendo tutte e tre le tappe valide per la classifica generale.

Un autentico dominio del corridore della Visma Lease a Bike, capace di prendersi tutte le tappe, dimostrando uno strapotere a tratti imbarazzante. L’unica frazione non vinta è la cronometro individuale, che però, a causa del maltempo, non è risultata valida in ottica graduatoria finale.

Vingegaard: “Peccato per il maltempo”

Vingegaard può, ovviamente, ritenersi estremamente soddisfatto di come è andata la settimana. Il lavoro in altura ha dato i suoi frutti e la forza dimostrata soprattutto in salita ora spaventa gli avversari per i prossimi appuntamenti.

Sono davvero soddisfatto di questi quattro giorni di corsa. La mia squadra ha fatto un lavoro splendido con tre vittorie di tappe il successo in classifica generale. Possiamo ritenerci felici, è stata una corsa praticamente perfetta. L’unica cosa negativa è stata il maltempo: è un peccato concludere la settimana in queste condizioni meteo così difficili“.

Ricordiamo a questo proposito che anche l’ultima tappa della corsa galiziana è stata accorciata per via della pioggia e del freddo che hanno colpito la regione.

Non sarà alla Strade Bianche, ma alla Tirreno

Jonas Vingegaard ha spiegato già prima dell’inizio della O Gran Camiño che non parteciperà alla Strade Bianche in programma sabato 2 marzo. Una scelta fatta dal danese per stare qualche giorno rilassato con la sua famiglia.

L’atleta della Visma Lease a Bike, sarà però presente al via della Tirreno-Adriatico che inizierà lunedì 4 marzo con una cronometro sulle strade di Lido di Camaiore e si concluderà domenica 10 marzo a San Benedetto del Tronto.

Ho scelto la Tirreno-Adriatico e non la Parigi-Nizza perché non ho mai vinto la Corsa dei due Mari. Inizialmente avrei dovuto partecipare anche alla Strade Bianche, ma abbiamo cancellato quella gara perché avrebbe significato che sarei stato a casa solo per un giorno in due mesi. Sarebbe stato un po’ troppo, o meglio, troppo poco tempo da trascorrere con la mia famiglia“.

Il rapporto tra lui e la moglie Trine Marie Hansen e la figlia è davvero molto forte e lo abbiamo notato anche al Tour de France, quando alla fine di ogni tappa Jonas si “attacca” al telefono per parlare con loro. Il danese è alla continua ricerca di un equilibrio e il trasferimento in Svizzera è stato già un primo passo per stare più vicini. Ricordiamo, anche, che Vingegaard nelle scorse settimane ha preso anche il cognome di sua moglie.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →