Trofeo Ses Salines-Felanitx: il francese Magnier vince al debutto

Brilla un’altra stella in questo inizio stagione: è il francese Paul Magnier, capace di vincere in Spagna il Trofeo Ses Salines-Felanitx

Paul Magnier
Paul Magnier vince il Trofeo Ses Salines-Felanitx, seconda prova della Challenge Mallorca


La seconda prova della Challenge Mallorca, il Trofeo Ses Salines-Felanitx parla francese. Paul Magnier della Soudal Quick Step si è imposto sul traguardo finale, lanciato in modo perfetto dai suoi compagni di squadra, tra cui i nostri Gianni Moscon e Mattia Cattaneo.

Primo successo in carriera tra i professionisti di Magnier, che è stato abile ad anticipare l’italiano Alberto Dainese. Buona seconda posizione per il corridore della Tudor Pro Cycling che inizia bene la stagione 2024. Chiude il podio il giovane Luke Lamperti, sempre della Soudal Quick Step.

Sono tanti gli italiani in top-ten. In quinta posizione, alle spalle di Marijn Van den Berg della EF Education EasyPost, vincitore lo scorso anno del Trofeo Ses Salines-Felanitx, ha chiuso Luca Colnaghi della VF Group Bardiani CSF Faizané.

Sesto Davide Cimolai, al debutto con la nuova maglia della Movistar, mentre è ottavo Stefano Oldani della Cofidis, dietro al tedesco Tim Tom Teutenberg della Lidl Trek. In top-ten finiscono anche David Martin della Polti Kometa, nono, e il norvegese Alexander Kristoff della Uno-X Pro Cycling, decimo.

Tra i grandi protagonisti di giornata anche Riccardo Lucca della VF Group Bardiani CSF Faizané, in fuga fin dai primissimi chilometri di corsa, bravo a resistere al ritorno del gruppo fino agli ultimi chilometri. Insieme all’azzurro anche Victor Vercouille del Team Flanders Baloise, Edgar Curto della Illes Balears Arabay Cycling e Ethan Craine della Project Echelon Racing.

Chi è Paul Magnier, vincitore del Trofeo Ses Salines-Felanitx

Il francese Paul Magnier nasce in Francia il 14 aprile 2004 con le stigmate del campione. La sua è una crescita repentina, l’esplosione di un talento che farà parlare di sé nei prossimi anni e che è capace già di dire la sua tra i professionisti.

Quella odierna al Trofeo Ses Salines-Felanitx è la sua prima vittoria tra i professionisti, ma riguardando la sua brevissima carriera ci rendiamo conto che il risultato in Spagna non è certo frutto del caso.

Da juniores fa subito vedere il suo talento. Nel 2022, infatti, vince una tappa in Svizzera al Tour du Pays de Vaud, un’altra all’Ain Bugey Valromey Tour, due al Giro della Lunigiana (dove finisce secondo in classifica generale). È inoltre terzo alla Classique des Alpes e quarto ai mondiali di categoria.

La Trinity Racing fa carte falso per averlo nel 2023 e la sua crescita continua ad impressionare, salendo anche sul podio e conquistando il bronzo agli Europei U23 sul Col du Vam. Ecco allora che arriva la chiamata della Soudal Quick Step, al cui debutto regala subito una vittoria.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →