Taycan Turbo GT, la Porsche più potente della storia è elettrica

Porsche Taycan Turbo GT è la vettura più potente mai creata dal costruttore tedesco con uno scatto o-100 km/h in poco più di due secondi e una velocità massima che supera i 300 km/h

Porsche Taycan Turbo GT
Porsche Taycan Turbo GT - Foto credits Porsche press


Un tempo le auto elettriche erano considerate vetture da passeggio con le quale bisognava fare attenzione ad ogni accelerata per non rimanere a piedi. A guardare la nuova Porsche Taycan Turbo GT, la nuova auto prodotta dallo storico costruttore tedesco, quei tempi sembrano solo lontanissimi ricordi.

Questo perché il nuovo modello della casa tedesca è addirittura il più potente di sempre nella sua storia, capace di portare a casa i record sul giro (per le elettriche) sui mitici circuiti del Nurburgring e di Laguna Seca, due dei più famosi al mondo.

L’elettrica con oltre 1.100 CV di potenza a disposizione

Porsche Taycan Turbo GT, infatti, può contare su una potenza che arrivo fino a 1.108 CV e 1.340 Nm di coppia. Una berlina dall’animo decisamente racing che si fà ancora più sportiva con l’arrivo del pacchetto Weissach, nome che da sempre in quel di Zuffenhausen identifica le versioni più estreme.

La vettura, quindi, è mossa da un powertrain che sfrutta un nuovo motore al posteriore con inverter a impulsi più potente, con corrente massima a 900 Ampere e che, come materiale semiconduttore, utilizza il carburo di silicio che permette di ottenere frequenze di commutazione più elevate.

In questo modo la potenza base è di 789 CV che, con il Launch Control in modalità overboost a 1.108 CV per un massimo di 2″. Dati che si traducono in uno scatto da 0 a 100 km/h in 2,3 secondi sulla Taycan Turbo GT e 2,2 secondi sulla versione con pacchetto Weissach, con velocità massima rispettivamente di 290 e 305 km/h. Per un’autonomia dichiarata da 555 km.

La nuova Porsche Taycan Turbo GT
La nuova Porsche Taycan Turbo GT – Foto credits Porsche press

Una vettura estrema in tutto, anche nelle soluzioni all’avanguardia che Porsche ha deciso di adottare. Come il Dynamic Package con sospensioni Porsche Active Ride con taratura specifica GT, speciali pneumatici ad alte prestazioni, cerchi forgiati da 21″ e impianto frenante carboceramico.

Per risparmiare ben 75 kg rispetto alla Turbo S, poi, c’è stato un massiccio utilizzo di fibra di carbonio per gusci degli specchietti retrovisori, minigonne laterali e portellone del bagagliaio privo del sistema di chiusura automatica. Ci sono poi vari elementi aerodinamici aggiuntivi come il nuovo diffusore anteriore.

Gli interni, invece, si caratterizzano per i sedili super avvolgenti con fibra di carbonio a vista. Se si sceglie il pacchetto Weissach, quello che garantisce le massime prestazioni, quelli posteriori non ci sono, rendendola così una due posti, ma risparmiando ulteriore peso e garantendo prestazioni al top senza inquinare l’ambiente.

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →