Auto elettriche, negli Stati Uniti ci sono le colonnine aperte a tutti

Una startup newyorkese ha creato un nuovo tipo di colonnina aperta a tutti che si può installare praticamente ovunque

Le colonnine di ricarica Itselectric
Le colonnine di ricarica Itselectric - Foto credits Itselectric media


La diffusione delle auto elettriche nel mondo sta andando a due velocità. In alcuni Paesi, come quelli del Nord Europa, il processo è ormai completato tanto che questo tipo di veicoli rappresentano la maggioranza del parco automobilistico circolante. Mentre in altri Paesi come l’italia il processo è ancora lontano dall’essere consolidato con la mancanza di colonnine di ricarica e prezzi ancora troppo elevati.

Per quanto riguarda la prima voce il Governo sta cercando di fare la propria parte, concedendo bonus per l’installazione di colonnine e wallbox, ma la soluzione potrebbe arrivare dagli Stati Uniti dove una startup ha dato vista a un nuovo tipo di colonnine che sono aperte a tutti.

Le nuove colonnine in arriva dagli Stati Uniti

L’idea della startup newyorkese che ha creato queste colonnine, la Itselectric, è piuttosto semplice ma allo stesso tempo geniale. Con i nuovi dispositivi, infatti, anche un condominio potrà installare colonnine soddisfacendo la richiesta anche di non vive in quel palazzo arrivando a guadagnare fino a 1.000 dollari per colonnina installata.

Itselectric offre una colonnina a corrente alternata di livello 2, con potenza quindi compresa tra i 3 e i 19 kW, che il condominio stesso può mettere a disposizione di chiunque abbia necessità di caricare un’auto elettrica. La grande forza di queste colonnine è che vengono installate senza cavo fisso. Quindi ogni utente che vuole utilizzarla deve usare il proprio cavo. Un vantaggio per la colonnina stessa che, in questo modo, può adattarsi ad ospitare più tipi di cavi e anche ingombrare di meno.

Le nuove colonnine di ricarica Itselectric
Le nuove colonnine di ricarica Itselectric – Foto credits Itselectric media

Dopo la fase della sperimentazione, ora il servizio entrerà effettivamente in funzione in diverse città statunitensi come New York, ma anche Detroit entro la fine dell’anno e poi, mano a mano, verso la costa Ovest, fino a Los Angeles. tutte città nella quali faranno la loro comparsa i caricabatterie Brooklyn-718, chiamati così in onore del luogo dove la società ha sede. Ovviamente il layout della colonnina è stata studiato per occupare meno spazio possibile essendo così meno invasive.

Inoltre i prodotti di ricarica della itselectric si possono collegare direttamente agli impianti elettrici all’interno di un edificio e utilizzano l’elettricità non consumata dal condominio. L’installazione di una colonnina sul marciapiede è compresa nel prezzo, così come tutti gli allacci. L’azienda fornisce cavi con prese NACS (North American Charging Standard) per i veicoli elettrici Tesla e compatibili o, a richiesta, una presa J1772 (quella del connettore di tipo 1).

Autore Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti.

Visualizza tutti i post di Matteo Vana →