Pinarello Dogma F, al servizio dei campioni della Ineos Grenadiers

La Pinarello Dogma F è la bicicletta in adozione alla Ineos Grenadiers, tecnologie di primissimo livello per Bernal, Ganna, Pidcock e gli altri campioni del team.

Pinarello
La Pinarello Dogma F della Ineos Grenadiers per la stagione 2024


Una bicicletta che ha fatto la storia del ciclismo, una bicicletta che continuerà a farla anche nei prossimi anni. Fondata nel 1952 a Catena di Villorba, in provincia di Treviso, Cicli Pinarello nasce come un negozio per la produzione artigianale di telai da corsa. La qualità dei prodotti e l’affidabilità hanno permesso in pochissimo tempo di diventare un punto di riferimento per i ciclisti di tutto il Trevigiano.

Il salto nel professionismo avvenne nel 1967, sponsorizzando la squadra Mainetti, ma già nel 1975 riuscì a portare a casa il Giro d’Italia con Fausto Bertoglio. Da quel momento è stata una crescita senza fini: il primo Tour de France arriva nel 1988 con Pedro Delgado, che vinse l’anno successivo anche la Vuelta di Spagna.

Negli ultimi anni Pinarello ha legato il suo nome al Team Sky, diventato ora team Ineos Grenadiers. Dal 2012 con Bradely Wiggins, Chris Froome, Geraint Thomas ed Egan Bernal, la squadra britannica e il brand italiano hanno vinto sette volte la maglia gialla, tre volte la maglia rosa e due la maglia rossa. Il tutto senza dimenticare i campionati del mondo di Filippo Ganna e il suo Record dell’Ora al velodromo di Grenchen in Svizzera.

Anche quest’anno le cose non cambiano. Pinarello mette a disposizione della formazione diretta dal colosso farmaceutico la meravigliosa Dogma F 2024 con una combinazione di colori aranacione e nera.

Pinarello Dogma F: come è fatta

Parliamo di un telaio realizzato con carbonio nero T1100 1K, il materiale più leggero mai utilizzato dall’azienda trevigiana che festeggerà quest’anno il 15° anniversario di collaborazione con la Ineos Grenadiers.

Parliamo di una fibra di carbonio ad alta resistenza e alto modulo con brevetto Nanoalloy Technology per prestazioni estreme. Molto interessante il profilo troncato per un vantaggio aerodinamico senza pari e bassa resistenza al vento laterale.

Troviamo poi l’instradamento interno dei cavi davvero all’avanguardia per l’industria cycling. Una soluzione che consente di installare gruppi trasmissione wireless ed elettromeccanici e che nasconde completamente i cavi all’interno della piega e dell’attacco manubrio.

La Pinarello Dogma F monta una trasmissione Shimano Dura Ace Di2 a dodici velocità con freni a disco idraulici da 160 millimetri Dura Ace BR-R9200. Si uniscono ruote Princeton Peak 4550 e pneumatici Pirelli P Zero Race da 26 millimetri, ma anche una sella Most Lynx Ultrafast Superflow e un manubrio Most Talon Ultra Light.

Egan Bernal, Geraint Thomas, Filippo Ganna e Thomas Pidcock sono pronti a conquistare i più importanti traguardi del circuito World Tour.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →