O Gran Camiño: attesa per il debutto di Vingegaard

Scatta domani la O Gran Camiño, corsa di quattro tappe in Spagna che vedrà al via numerosi scalatori, su tutti Jonas Vingegaard

Vingegaard O Gran Camiño
Jonas Vingegaard debutterà alla O Gran Camiño (credits: A.S.O./Ceusters)


Quando due anni fa l’ex professionista Ezequiel Mosquera decise di rivoluzionare la Vuelta a Galicia, trasformandola nella O Gran Camiño, in pochi potevano immaginare che nel giro di pochissimo tempo corridori di primissimo piano come Jonas Vingegaard ne rimanessero affascinati.

La posizione in calendario, dal 22 al 25 febbraio, al termine di un inizio stagione molto spagnolo, favorisce sicuramente quei corridori che vogliono chiudere il primo blocco di lavoro in vista dei grandi appuntamenti di marzo. Inoltre, il percorso molto variegato e le tante salite, sorridono agli scalatori, pronti a mettersi alla prova.

O Gran Camiño 2024: il percorso

La O Gran Camiño parte con una cronometro individuale di 14,8 chilometri lungo le strade di La Coruña. Una prova contro il tempo non perfettamente adatta agli specialisti, ma che senza dubbio creerà distacchi importanti tra gli uomini di classifica.

Il giorno successivo andrà in scena la Taboada- Chantada di ben 151,1 chilometri per un totale di 3.000 metri di dislivello, sparsi su quattro Gran Premi della Montagna. Molto interessante l’ultima salita con scollamento solamente a pochissimi chilometri dal traguardo di tappa.

Terza frazione da Xinzo de Limia al Castelo de Ribadavia, anche questa potenzialmente decisiva per la classifica generale. Rispetto alla tappa precedente, ci sono meno metri di dislivello, ma non bisognerà assolutamente sottovalutare i quattro Gran Premi della Montagna in programma. Possibile l’arrivo al traguardo di un gruppo ristretto allo sprint.

Nell’ultima giornata di gare si deciderà tutto. Si parte da Ponteareas e si arriverà a Tui al termine di una giornata davvero impegnativa. In tutto i corridori dovranno affrontare 3.4000 metri di dislivello, sempre con quattro GPM. L’arrivo è posto in cima al Monte Aloia, che prevede una scalata di sette chilometri all’8% di pendenza media, da affrontare due volte.

Parte da qui il sogno tripletta di Vingegaard

Jonas Vingegaard, già vincitore lo scorso anno della O Gran Camiño, torna per il debutto stagionale che vedrà nel Tour de France il suo obiettivo numero uno. Per il danese c’è il sogno della terza maglia gialla, ma rispetto alle precedenti due edizioni, quest’anno l’affare sarà senza dubbio più complicato, visto che al via ci sono anche Remco Evenepoel, Primoz Roglic e soprattutto Tadej Pogacar.

Alla corsa spagnola non ci sarà solamente Vingegaard. A provare a “rovinare” la festa del danese, troveremo il francese David Gaudu, leader della Groupama-FDJ, Neilson Powless e Richard Carapaz della EF Education EasyPost, e Carlos Rodriguez della Ineos Grenadiers.

Autore Emanuele Peri

Sono un appassionato di ciclismo e di scrittura. Tutto è iniziato quando ero ancora molto piccolo e il giornalismo era il lavoro dei miei sogni. Unire questa passione ai pedali e alle due ruote è l'obiettivo verso cui tendere ogni giorno.

Visualizza tutti i post di Emanuele Peri →