Liegi-Bastogne-Liegi

Liegi Bastogne Liegi percorso, salite, cotes e altimetria della Grande Classica del Belgio che ogni anno si corre radunando i più forti specialisti nelle gare di un giorno

Liegi Bastogne Liegi 2013: percorso, altimetria, cotes e favoriti

percorso liegi bastogne liegi

La Liegi Bastogne Liegi è chiamata Liège-Bastogne-Liège in francese e Luik-Bastenaken-Luik in olandese: è la corsa ciclistica classica più antica visto che si corre dal 1892 con qualche pausa per via delle Guerre Mondiali: 260 km per veri uomini su e già per le Ardenne partendo da Liegi, transitando vicino al Lussemburgo e ritornando a Liegi, sopra la planimetria-percorso, sotto tutto ciò che c’è da sapere sulla Doyenne (la veterana) delle Classiche comprese ovviamente le cotes, le salite con l’altimetria e l’immancabile borsino dei favoriti con focus sugli ultimi vincitori. Ricordiamo che la Freccia Vallone 2013 – una gara sempre indicativa sui papabili per la Liegi – è andata a Daniel Moreno della Katusha.

Leggi l'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2012 a Maxim Iglinskiy che beffa Vincenzo Nibali

liegi bastogne liegi 2012

Che Maxim Iglinskiy abbia vinto la Liegi Bastogne Liegi 2012 con una grande azione non ci sono dubbi, il problema è che è andato a riprendere e staccare impietosamente Vincenzo Nibali, che era scattato con una progressione entusiasmante sulla salita di Roche aux Faucons, facendoci sperare nell’impresa. Peccato, ma pur nella sconfitta amara del secondo posto, Nibali può ritornare a casa con la certezza di una condizione che è prossima al top, per il Giro d’Italia che inizierà tra due settimane in Danimarca. Sarà lui l’indiziato numero uno per la maglia rosa e magari anche il candidato a ruolo di capitano al Tour de France, per buona pace di Ivan Basso.

Leggi l'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2011 all’invincibile Philippe Gilbert

philippe gilbert liegi bastogne liegi

Liegi Bastogne Liegi 2011 nel segno del corridore attualmente invincibile nelle gare di un giorno, stiamo parlando ovviamente di Philippe Gilbert che giustizia i fratelli Schleck con una volata senza discussione. I due lussemburghesi Frank e Andy hanno provato a sfiaccare il belga, sfruttando anche il grande lavoro del Team Leopard, ma sulla salita decisiva, il Saint Nicolas, è proprio Gilbert che mostra i muscoli con uno scatto perentorio. Primo italiano al traguardo Vincenzo Nibali all’ottavo posto.

Leggi l'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2010, il ritorno di Vinokourov

Alexandre Vinokourov è tornato: ok, la 96ª edizione della Liegi-Bastogne-Liegi che ha vinto oggi non era la sua prima gara né la sua prima vittoria, basti pensare al freschissimo trionfo al Giro del Trentino per soli 12 centesimi su Riccò. Tuttavia mettere il sigillo sulla Doyenne è la conferma definitiva.

Il kazako Astana ha domato i rivali: molto bravo Kolobnev che ha ceduto soltanto all’ultimo km, Valverde si è dimostrato ancora una volta un osso duro, Gilbert ci ha provato e Cadel Evans ha confermato che è pronto, anzi prontissimo per il Giro d’Italia che partira qua vicino, dall’Olanda.

Guarda il video e leggi l'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2010: percorso, altimetria e cotes

Liegi Bastogne Liegi 2010

Liegi Bastogne Liegi 2010 si correrà Domenica 26 Aprile prossima su una distanza di 261 km partendo da Liegi e arrivando a Ans dopo aver affrontato un percorso impegnativo e selettivo interamente in Belgio. La settimana prima, il 18, si correrà la Amstel Gold Race in Olanda.

La Liegi-Bastogne-Liegi o Liège-Bastogne-Liège, in francese, è chiamata la Doyenne ossia la Decana delle classiche in quanto la più antica. La prima è stata corsa nel 1892 con vittoria di Léon Houa. In fotogallery il percorso, la planimetria e l’altimetria con tutte le cotes. Vediamo il dettaglio delle salite e gli ultimi vincitori

  • Liegi Bastogne Liegi 2010
  • Liegi Bastogne Liegi 2010 percorso
  • Liegi Bastogne Liegi 2010 planimetria
Guarda le foto e leggi l'articolo

Andy Schleck trionfa nella Liegi Bastogne Liegi 2009

Liegi Bastogne Liegi 20009

Andy Schleck vince anzi trionfa nella Liegi Bastogne Liegi con un’azione bellissima: parte tutto solo prendendo i fuggitivi di giornata e Gilbert a -20 km e guadagna subito un vantaggio incolmabile. Dopo il salto tutta la cronaca della Classica del Nord resa famosa dai Muri che si è corsa sulla distanza di 261 km tra una folla accorsa per strada

Leggi l'articolo
Seguici