Cadel Evans

Cadel Evans è il fulgido talento australiano già campione del mondo a Mendrisio e più volte piazzato nelle classifiche finali dei Giri d’Italia e dei Tour de France, ecco tutte le notizie e i risultati

Thomas Voeckler bis al Tour 2012, crolla Cadel Evans

voeckler tour 2012 bis

Thomas Voeckler concede il bis al Tour de France 2012: il corridore dell’Europecar vince la seconda tappa pirenaica come sempre andando in fuga dai primi chilometri e conquistando anche la maglia a pois. La frazione ha visto ancora una volta un Vincenzo Nibali splendido, con due attacchi perentori sul Peyresourde dopo il grande lavoro (finalmente) di Ivan Basso anche sull’Aspin. Hanno resistito solo i primi due della classifica generale ossia Chris Froome e ovviamente Bradley Wiggins, che hanno chiuso una volta per uno sugli attacchi del siciliano. Crolla definitivamente Cadel Evans: la voglia e la testa sono quelle di sempre ma gli anni si fanno sentire sulle gambe dell’australiano.

Leggi l'articolo

Tour 2012: Pierre Rolland cade e vince, Cancellara si ritira, crolla Evans

CYCLING TOUR DE FRANCE 2011 STAGE 19

Ancora una tappa più che emozionante al Tour de France 2012, l’11esima da Albertville e La Toussuire – Les Sybelles, con la vittoria del francese Pierre Rolland della Europcar, che riesce a resistere in fuga nonostante la disastrosa caduta (un po’ goffa a dirla tutta) nei tornanti dell’ultima discesa. Fabian Cancellara è la prima nota negativa di giornata visto che si ritira, anche se per nobili motivi dato che la moglie sta per partorire. La seconda è Cadel Evans, che giunge staccato al traguardo di una tappa che poteva essere disegnata su misura per lui. Ancora una volta si è notato un grande Vincenzo Nibali che prova l’attacco questa volta in salita, per due volte, ma viene ripreso dal treno a due vagoni Bradley Wiggins-Crhis Froome. Emblematica la pacca sulla schiena al siciliano da parte del britannico.

Leggi l'articolo

Giro del Delfinato 2012 a Bradley Wiggins, ma Cadel Evans c’è

wiggins vince delfinato 2012

Grande prova di solidità per il britannico Bradley Wiggins che vince il Giro del Delfinato 2012 dimostrando di essere il più forte e potente a cronometro e molto competitivo in salita. Il capitano del team Sky ha messo in cassaforte il secondo trionfo consecutivo alla corsa francese e doppietta è stata anche per Dani Moreno. L’alfiere della Katusha ha infatti vinto la sua seconda frazione in questa corsa, quella finale con arrivo a Chatel. E così qualcuno si chiede come avrebbe corso se non avesse dovuto fare da gregario numero uno a Joaquin Rodriguez allo scorso Giro d’Italia 2012. Ma tant’è, il Delfinato ci restituisce anche un Cadel Evans in grande forma mentre la seconda tappa del Giro di Svizzera, con arrivo a Verbier va al portoghese Rui Costa.

Leggi l'articolo

Cadel Evans già mostruoso al Delfinato 2012

cadel evans delfinato 2012

Cadel Evans mostra i muscoli da subito, ringhiando contro i rivali che proveranno a insidiare la maglia gialla conquistata l’anno scorso al Tour de France. Come esibizione del proprio stato fisico già eccellente, l’australiano sceglie la prima tappa in linea del Giro del Delfinato, che doma con un attacco quasi da finisseur o meglio dire da uomo fuori classifica, partendo come un assatanato nel finale e tenendo duro fino sul traguardo con una volata lunghissima. Evans ha così preceduto di un soffio i compagni di fuga, il francese Jérôme Coppel e il kazako Andrey Kashechkin. Da segnalare un Andy Schleck già staccato sulla salitella-trampolino d’attacco ai -10 km, è giunto a ben 3 minuti e 10 secondi, ma sembra una scelta ponderata. Bravo Vincenzo Nibali, nel gruppo dei migliori.

Leggi l'articolo

Cadel Evans vince il Tour de France 2011

cadel evans vince tour de france 2011

Cadel Evans vince il Tour de France 2011, ora possiamo dirlo ufficialmente, è il primo australiano a riuscire nell’impresa e accoglie consensi da tutti i tifosi di ciclismo. Seconda posizione per Andy Schleck e terza per il fratello Frank Schleck. Primo italiano Damiano Cunego a 6’05″ al settimo posto, ottavo per Ivan Basso a 7’23″. L’ultima frazione, quella della volatona sui Campi Elisi a Parigi, è andata allo sprinter britannico Mark Cavendish, che così porta a cinque il bottino di tappe vinte in quest’edizione.

Leggi l'articolo

Cronometro perfetta per Cadel Evans, il Tour de France 2011 è suo!

cadel evans tour de france 2011

Il Tour de France 2011 si consegna nelle mani di Cadel Evans: l’australiano della BMC completa una cronometro perfetta a Grenoble e dà una sonora lezione ai fratelli Andy e Frank Schleck giunti a oltre due minuti di ritardo. E’ secondo nella classifica di giornata dietro a uno specialista come Tony Martin di appena 7 secondi, ma soprattutto davanti a mostri sacri come Fabian Cancellara e lo stesso Alberto Contador, ottimo terzo a 1’06″. La rimonta del canguro è fatta, ora sfilerà con la maglia gialla a Parigi in occasione dell’ultima frazione, domani.

Leggi l'articolo

Al Tour 2011 vittoria millimetrica di Evans su Contador

cadel evans tour france 2011

Un arrivo di grande prestigio quello di oggi sul Mur de Bretagne, valevole come quarta tappa del Tour de France 2011: Cadel Evans tira una volata lunghissima a se stesso e riesce per un soffio a resistere alla rimonta di Alberto Contador. Sull’arrivo lo spagnolo alza un braccio, ma l’impressione è da subito che non ce l’avesse fatta. Era un gesto di rammarico: l’australiano della BMC si aggiudica la frazione con una prova di grande forza. Complimenti anche a Thor Hushovd, la maglia gialla era coi primi nonostante l’arrivo impegnativo.

Leggi l'articolo

Giro di Romandia 2011 a Cadel Evans

cadel evans romandia 2011

Cadel Evans si aggiudica la classifica finale del Giro di Romandia 2011: la 65esima edizione della mini corsa a tappe che si corre ogni anno poco prima del Giro d’Italia premia così il corridore australiano della BMC. E un altro canguro esulta nell’ultima frazione: il velocista Ben Swift completa il trionfo del Down Under trionfando nella volata sul nostro Davide Viganò. Si vede piazzato anche Oscar Freire al terzo posto del podio di giornata, mentre Tony Martin e Alexandre Vinokourov compongono quello finale.

Leggi l'articolo

Romandia 2011: crono a Zabriskie, maglia a Evans

david zabriskie romandia

Il Giro di Romandia 2011 dimentica il regno di Pavel Brutt dopo la cronometro che verosimilmente ha deciso la classifica finale della mini-corsa a tappe svizzera. Ha vinto lo specialista David Zabriskie, ma il vero protagonista della giornata è Cadel Evans che oggi partirà con la casacca da leader, superando in classifica il rivale più pericoloso, Alexandre Vinokourov. Chi salirà sul primo gradino del podio oggi a Ginevra? Intanto al Giro di Turchia gioisce un altro giovanissimo velocista italiano di talento, Andrea Guardini.

Leggi l'articolo

Tirreno Adriatico 2011 a Cadel Evans, Cancellara vince la crono

cadel evans tirreno adriatico 2011 finale

Cadel Evans vince la Tirreno Adriatico 2011 con una ottima prova nella cronometro finale corsa sul lungomare di San Benedetto del Tronto sotto un cielo autunnale, anzi tardo autunnale. La crono è andata, ovviamente, a Fabian Cancellara che non ha avuto rivali lungo i quasi 10 km di un percorso più che piatto. Evans ha messo in moto il suo diesel regolare e ha respinto l’ultimo disperato assalto di Robert Gesink, ma l’australiano ha amministrato a dovere il gruzzoletto messo da parte nelle tappe precedenti.

Leggi l'articolo

Tirreno Adriatico 2011: Cadel Evans legittima il primato

cadel evans tirreno adriatico 2011

Cadel Evans ha voluto dimostrare che la camiseta da leader della Tirreno Adriatico 2011 è tutt’altro che caduta dal cielo e legittima il primato con un finale di pura potenza sul durissimo strappo di Macerata. Aspetta il momento giusto e piazza l’accelerata irresistibile per tutti i rivali. Si prende i secondi di abbuono e può così guardare con più tranquillità alla cronometro domani a San Benedetto del Tronto. Solo 9.3 km lo dividono dal prestigioso successo, in una specialità che lo vede sempre ben predisposto.

Leggi l'articolo

Tirreno Adriatico 2011: quinta tappa a Gilbert, Evans leader

gilbert tirreno adriatico

Sarà una Tirreno Adriatico 2011 da ricordare per l’intensità agonistica e lo spettacolo profuso dai corridori nella corsa dei due mari. Anche oggi un vincitore d’eccellenza come il campione belga Philippe Gilbert che ha regolato il gruppetto dopo i ben 244 chilometri che hanno collegato Chieti con Castelraimondo. In classifica generale balza in testa Cadel Evans ma i distacchi sono minimi e la rosa dei vincitori ha almeno sei petali. Si deciderà tutto tra domani a Macerata e dopodomani con la crono finale.

Leggi l'articolo

Cadel Evans non correrà il Giro d’Italia 2011, andrà al Tour

cadel evans tour 2011

Cadel Evans ha scoccato la freccia che poi ha frantumato il cuore ai tantissimi suoi tifosi italiani, senza pietà: “Nel 2011 correrò il Tour de France ma non verrò al Giro d’Italia“. Inoltre il campione australiano posticiperà il debutto stagionale così da arrivare finalmente al top della condizione alla corsa francese già troppe volte sfiorata e mai dominata. Con il vuoto di potere creato dal caso Contador aspettiamoci una lotta senza quartiere al prossimo Tour e questa volta Cadel non vuole arrivare impreparato andando addirittura contro la sua natura da arcigno corridore sempre presente.

Leggi l'articolo

Giro d’Italia 2010: ultima tappa a Tschopp, onore a Simoni

[

Giro d’Italia 2010 20a tappa da Bormio al Passo del Atonale, ultima frazione in linea del 93esima edizione della corsa rosa: a sorpresa vince lo svizzero fuggitivo Johann Tschopp della BBOX, secondo Evans scattato ai meno due km, terzo Basso che batte in volata Michele Scarponi

La ventesima tappa è stata “dedicata” a Gilberto Simoni, il vecchio leone della Lampre prova la fuga, si impegna per passare primo sulla Cima Coppi, ma viene infilzato dal vincitore Tschopp giustiziere spietato che toglie l’ultima gioia al campione al tramonto.

Leggi l'articolo

Giro d’Italia 2010 15a Tappa: Basso schianta la concorrenza sullo Zoncolan

Zoncolan

Ivan Basso va a prendersi con autorevolezza tutti gli applausi e la festa dei 150.000 tifosi che ricoprivano la vetta dello Zoncolan come coriandoli dopo il passaggio del carnevale. E’ lui il Re della salita più tremenda del Giro d’Italia 2010, oggi non aveva rivali sulle pendenze più allucinanti

Dopo aver terminato ieri al secondo posto nel capolavoro di Nibali, oggi Basso ha schiantato la concorrenza con una serie di potenti progressioni. I ritardi sono pesanti: Cadel Evans si strugge e arriva secondo a 1’19″, Michele Scarponi non rischia, è terzo a 1’37″, Damiano Cunego oggi era pimpante, è quarto a 1’58″ poi Vino a 2’25″. In classifica generale Arroyo perde quasi 4 minuti e vede Ivan avvicinarsi a 3’33″

Leggi l'articolo
Seguici