Alexandre Vinokourov

Alexandre Vinokourov è il forte campione che viene dal Kazakhstan, corre per l’Astana che lui stesso ha aiutato a fondare. In carriera ha vinto una Vuelta di Spagna, ecco tutte le sue notizie

Alexandre Vinokourov medaglia d’oro alle Olimpiadi 2012 di Londra, clamoroso

Alexandre Vinokourov

Alexandre Vinokourov è campione olimpico, sì, il kazako è medaglia d’oro per il ciclismo in linea maschile alle Olimpiadi 2012 di Londra a 12 anni dall’argento di Sydney 2000, dopo il ritiro e il ritorno e dopo la squalifica per doping. Soprattutto, a 39 anni. Ha battuto in volata il colombiano Rigoberto Uran Uran. La gara si è corsa sulla distanza di 250 chilometri con partenza e arrivo da Londra davanti a Buckingham Palace con una deviazione nelle campagne intorno alla capitale (zona sud-ovest) per completare un circuito con l’asperità non impossibile della salita del Box Hill. Si puntava fortissimo sulla volata di gruppo e invece i velocisti sono rimasti bloccati nel peloton, subendo le iniziative dei coraggiosi fuggitivi. Vincenzo Nibali è stato decisivo per portare via il gruppone, Fabian Cancellara si è autoeliminato cadendo goffamente, lo scatto decisivo di Uran Uran / Vinokourov all’ingresso di Londra. Poi la volata perfetta del Vino che ha sfruttato un momento di distrazione (imbarazzante) di Uran per uccellarlo.

Leggi l'articolo

Alexandre Vinokourov si butta anche in politica

alexandre vinokourov politica

Alexandre Vinokourov si sta per gettare a capofitto in una discesa tutta nuova, quella della politica. Il campione kazako si è infatti candidato per le elezioni anticipate del prossimo 15 gennaio 2012 alla ricerca di una “maglia” per il parlamento kazako. Più precisamente concorrerà tra le file del partito Nur Otan insieme ad altri 126 colleghi. E’ il partito dell’attuale presidente kazako Nursultan Nazarbayev. Non per questo abbandonerà la carriera ciclistica professionistica, che anzi lo vedrà impegnato su più fronti.

Leggi l'articolo

Vinokourov nuovo leader al Giro del Delfinato

alexandre vinokourov delfinato 2011

Alexandre Vinokourov non vince ma esulta: il kazako indossa la maglia di leader del Giro del Delfinato 2011 al termine della prima tappa con arrivo in salita. A sorpresa a imporsi è l’interessante belga Van den Broeck della Omega Pharma-Lotto che termina al primo posto la frazione da Albertville a St. Pierre che scaldava i muscoli ai pretendenti alla maglia da leader del Delfinato e saggiava la condizione ai favoriti per il Tour de France. Ne risulta che tutti sono messi abbastanza bene tranne il nostro Ivan Basso che dovrà accelerare i tempi per recuperare.

Leggi l'articolo

Alexandre Vinokourov di forza al Romandia

Alexandre Vinokourov romandia

Alexandre Vinokourov si è imposto nella terza tappa del Giro di Romandia 2011 precedendo in uno sprint molto intenso (e discusso) il francese Mickael Cherel (AG2R) che ha inscenato una piccola polemica sul traguardo. Il campione kazako è andato a conquistare non solo la frazione, ma anche un pugno di secondi che gli hanno permesso di sopravanzare Damiano Cunego nell’inseguimento alla leadership conservata da Pavel Brutt. Intanto al Giro di Turchia si fa notare André Greipel.

Leggi l'articolo

San Sebastian 2010: Sanchez su Vino e Sastre

Louis leon Sanchez

San Sebastian 2010 è stata – come spesso accade – una tappa extra del Tour de France: stessi protagonisti e emozioni della corsa francese, con Louis Leon Sanchez che infila in volata Alexandre Vinokourov e Carlos Sastre. Male gli italiani

Era il gruppetto dei fuggitivi scappati sulla seconda ascesa dell’impegnativo Alto de Jaizkibel da sempre decisivo in questa classica del panorama internazionale. Quarta posizione per il campione di casa Haimar Zubeldia che guidava l’inseguimento.

Leggi l'articolo

Vinokourov si prende la vittoria, di forza

Tour de France 2010 13esima tappa – L’abbraccio tra Alexandre Vinokourov e Alberto Contador può avere tanti significati, non è importante enuclearli, quel che conta è che il kazako compie un’azione straordinaria andando a vincere una frazione dal finale drammatico e mettendo, di fatto, le cose a posto dopo lo sgarbo di ieri

Sembrava una frazione per velocisti ma non si era fatto i conti con lo strappetto prima dell’arrivo: saltano molte ruote veloci, scatta Ballan ma crolla al GPM, Vino lo raggiunge e si invola verso il traguardo. E dopo la linea ecco il gesto d’affetto con il capitano spagnolo.

Guarda il video e leggi l'articolo

Tour de France 2010: lista dei partecipanti, i ciclisti iscritti

Ponte Erasmus Rotterdam

Tour de France 2010 siamo ormai alla vigilia della gara ed è tempo di stilare la lista dei partecipanti, di tutti i ciclisti iscritti alla corsa francese che partirà domani 3 luglio da Rotterdam in Olanda per concludersi il 25 luglio a Parigi come da tradizione. Vi invitiamo a partecipare al nostro sondaggio: chi sarà il vincitore?

Per tutte le informazioni sulla corsa con altimetrie delle salite più importanti, la planimetria e il percorso e soprattutto con il dettaglio delle frazioni e tappe ecco la mini guida completa, mettetevela tra i preferiti! Dopo il salto addentriamoci nell’elencone.

Leggi l'articolo

Giro d’Italia 2010 – 9a tappa: volata pazza, vince Goss

Matthew Goss

Giro d’Italia 2010 9a tappa – Doveva essere una tappa noiosa, ma anche la Frosinone – Cava dei Tirreni ha tirato fuori uno spettacolo davvero incredibile. Non solo in volata – totalmente folle e imprevedibile con velocisti, scalatori, uomini classifica e finisseur – ma pure prima, quando tutta l’Astana ha provato la fuga dopo un buco.

Iniziamo dalla fine: vince Matthew Goss (HTC) con una volata di potenza e fin qui niente di strano, ma basta riavvolgere la cassetta per incontrare la solita fuga di giornata, la squadra della maglia rosa che attacca compatta e soprattutto un ultimo km da infarto con tutti che si giocano la vittoria. Mettiamo un po’ di ordine

Leggi l'articolo

I mostri della palude e i giochi degli opposti

Focus Sui Pedali

Al traguardo oggi si incontravano i mostri della palude, non avevano più bianco negli occhi. Distinguere la maglia era un’impresa, i volti erano trasfigurati da viaggio all’inferno e ritorno in una terra che – purtroppo – poteva offrire uno spettacolo indimenticabile di tutt’altra natura.

Indimenticabile a livello estetico oltre che sportivo, invece oggi i corridori sono stati gettati in pasto al fango e alle cadute, costretti a zigzagare tra le ammiraglie in panne, obbligati a gettare gli occhialini per provare a vedere qualcosa. Ha vinto il campione del mondo dal sorriso gentile, mentre il kazako con gli occhi da killer ha ripreso la maglia rosa.

Leggi l'articolo

Giro d’Italia 2010 7a tappa Evans più forte del fango,Vino in rosa

Vinkourov

Cadel Evans oggi ha imbrattato volentieri la sua bella casacca da campione del mondo di fango. Vince la settima drammatica tappa e dimostra di essere il più forte in salita. La maglia rosa ritorna ad Alexandre Vinokourov, terzo oggi, e solido come sempre. Nibali è fatto fuori da una caduta poi è frenato dalla presenza ingombrante di Basso e arriva a 2′.

Grandissimo Damiano Cunego che è scattato più volte e alla fine strappa un secondo confortante posto, ma il migliore di tutti oggi è stato senza dubbio Michele Scarponi: cade e tutto solo recupera praticamente un minuto ai migliori, alla fine è miracolosamente nono. Poteva giocarsi la vittoria. E domani si sale al Terminillo.

Leggi l'articolo

Giro d’Italia 2010: borsino dei favoriti, votate!

Sondaggio Giro d’Italia 2010

Giro D’Italia 2010: chi sarà il vincitore della 93esima edizione della corsa rosa che scatterà sabato 8 maggio da Amsterdam in Olanda? Il nostro sondaggio impazza con tantissimi voti ogni giorno, continuate a farci sapere il vostro parere.

Purtroppo la truppa perde una pedina importantissima, uno dei pochi italiani che poteva lottare per la vittoria finale: Franco Pellizotti è stato fermato a meno di una settimana dalla partenza, sarà un gioco per stranieri?

Leggi l'articolo

Liegi Bastogne Liegi 2010, il ritorno di Vinokourov

Alexandre Vinokourov è tornato: ok, la 96ª edizione della Liegi-Bastogne-Liegi che ha vinto oggi non era la sua prima gara né la sua prima vittoria, basti pensare al freschissimo trionfo al Giro del Trentino per soli 12 centesimi su Riccò. Tuttavia mettere il sigillo sulla Doyenne è la conferma definitiva.

Il kazako Astana ha domato i rivali: molto bravo Kolobnev che ha ceduto soltanto all’ultimo km, Valverde si è dimostrato ancora una volta un osso duro, Gilbert ci ha provato e Cadel Evans ha confermato che è pronto, anzi prontissimo per il Giro d’Italia che partira qua vicino, dall’Olanda.

Guarda il video e leggi l'articolo

Vuelta di Spagna 2009: Gerrans si concede il lusso

Vuelta 2009 Gerrans

Ancora tu, Simon Gerrans! Hai capito l’australiano che zitto zitto nel 2009 vince la tappa di Bologna sul durissimo strappo del San Luca al Giro del Centenario e oggi bissa con una frazione alla Vuelta prendendosi la briga di rispedire al mittente forse l’unica cartuccia di Vinokourov.

  • Gerrans Simon
  • Gerrans
Guarda le foto e leggi l'articolo

Vinokourov ritorna in gara, purtroppo

Alexandre Vinokourov ritorna in gara. Purtroppo. Dopo due anni di squalifica in seguito alla positività al Tour de France 2009 (autoemotrasfusione), il 35enne kazako reindosserà la casacca dell’Astana come se nulla fosse e parteciperà in Francia al Criterium di Castillon-la-Bataille.

Guarda il video e leggi l'articolo

Vinokourov: UCI chiede inasprimento pena

Alexandre Vinokourov UCI

Ricordate quel certo corridore kazako che vinse la Vuelta di Spagna e infiammò i cuori dei tifosi per le imprese al Tour de France salvo poi essere fermato da un controllo antidoping? Si chiama Alexandre Vinokourov e anche se avremmo voluto volentieri continuare la nostra vita senza saper di lui, ritorna in primo piano. In negativo.

  • Alexandre Vinokourov UCI
  • Alexandre Vinokourov
Guarda le foto e leggi l'articolo
Seguici