Alejandro Valverde

Alejandro Valverde è il discusso corridore spagnolo specialista nelle gare in salita e in grado di vincere una Vuelta di Spagna, è stato coinvolto e squalificato per il caso dell’Operacion Puerto

Roma Maxima 2014: vince Alejandro Valverde

T15_Fassa_alt

Roma Maxima 2014 a Alejandro Valverde che arriva tutto solo davanti al Colosseo dopo un’azione spettacolare insieme a Domenico Pozzovivo sullo strappo decisivo di Campi di Annibale. In realtà il folletto italiano aveva scollinato per primo, andando a riprendere e staccare l’iberico, ma ha perso contatto nel finale giungendo addirittura quinto. Fuga a sette durante la gara con Bonifazio, Brandle, Teklehaimanot, Van Niekerk, Damuseau, Reijnen e Gastauer, poi bagarre ai Castelli Romani con Nairo Quintana a lavorare con gli altri della Movistar per il capitano. Da lì la scrematura preliminare fino allo strappo di Campi di Annibale con Valverde-Pozzovivo in fuga prima e poi solo Alejandro dopo, che ha gestito il vantaggio precedendo di solo un secondo Davide Appollonio e Sonny Colbrelli, rispettivamente secondi e terzi.

Leggi l'articolo

Giro di Lombardia 2013 a Purito Rodriguez, secondo Valverde

Joaquin Rodriguez Lombardia 2013

Joaquin Purito Rodriguez mantiene il titolo e conquista per la seconda stagione consecutiva il Giro di Lombardia: l’edizione 2013 non è stata climaticamente epica come quella dell’anno scorso – per fortuna, oserei dire – ma è stata ugualmente appassionante, con lo spagnolo eterno secondo (nelle gare che contano) che si prende una gran bella rivincita. Una rivalsa non solo sulla sfortuna, ma anche su Alejandro Valverde, che al Mondiale di Firenze l’ha lasciato tutto solo e che al Lombardia, da rivale e non più da compagno di squadra, si è potuto combattere e sconfiggere per diciassette secondi. Terza piazza per il polacco Rafal Majka a 23 secondi.

Leggi l'articolo

Ancora Purito su Contador alla Vuelta 2012 di Spagna

rodriguez quarta vittoria

Ancora una volta Purito Rodriguez mette la propria ruota davanti a quella di Alberto Contador e va a vincere una tappa della Vuelta di Spagna 2012 in maglia rossa di leader della classifica. Il capitano della Katusha si è infatti imposto per la quarta volta in quest’edizione – con tre secondi posti, è necessario far notare – all’arrivo in salita di Puerto de Ancares. Rodriguez è andato a riprendere e a staccare Contador negli ultimi metri di salita, andando così anche ad aggiudicarsi gli abbuoni più sostanziosi, potrebbero proprio essere gli abbuoni stessi i determinanti per la classifica finale di quest’edizione combattutissima e incerta fino all’ultimo. Domani ennesima tappa montagnosa.

Leggi l'articolo

Vuelta 2012: Contador sfiora la maglia rossa, Purito resiste per 1″

Ciclismo: Vuelta di Spagna 2012

La cronometro di Pontevedra non poteva che essere all’insegna dello spettacolo riservato fino a oggi dai protagonisti della Vuelta di Spagna 2012. E così non solo abbiamo potuto assistere alla vittoria di Fredrik Kessiakoff dell’Astana, ma anche alla battaglia sul filo dei secondi – individuale, questa volta, ma non meno emozionante – con Alberto Contador in grado di mangiare in veloci bocconi tutto lo svantaggio da Joaquin Rodriguez fino a un solo secondo che ora divide i due spagnoli in classifica. Purito si può però considerare un vincitore: “Ho fatto passi da gigante, ma non è ancora finita e devo rimanere coi piedi per terra“. Vero, così come è vero che però ci saranno tante salite ancora a sua disposizione. Ma come è vero anche che Contador sta crescendo in condizione molto velocemente.

Leggi l'articolo

Philippe Gilbert ritorna alla vittoria alla Vuelta 2012, Purito scatenato [FOTO]

Tour de France

Purito Rodriguez ancora protagonista di un coraggioso attacco alla nona tappa della Vuelta di Spagna 2012 con partenza da Andorra e arrivo a Barcellona. Il capitano della Katusha parte sul punto più impegnativo del Monjuic e si porta dietro Philippe Gilbert: il belga che non vinceva da un anno ha poi via libera per vincere in volata e lo spagnolo legittima la leadership con una manciata di secondi (ben 20, grazie agli abbuoni) sui diretti rivali che ora sono staccati di 53″ – Froome – di 1′ – Contador – e di 1’10″ – Valverde. Peccato per Daniele Bennati, oggi super favorito e solo quinto sul traguardo. Dopo il salto, la cronaca di ieri.

Leggi l'articolo

Vuelta 2012: Purito Rodriguez anticipa tutti in maglia rossa

Ciclismo: Vuelta di Spagna 2012

Joaquin Rodriguez meglio noto come Purito ha sbaragliato la concorrenza nell’arrivo odierno della Vuelta di Spagna 2012, a Jaca, la sesta frazione ancora una volta in salita. Lo spagnolo della Katusha ha anticipato di 5 secondi il britannico Chris Froome, di 10 secondi Alejandro Valverde e di 19 secondi Alberto Contador che è giunto sul traguardo con a ruota il nostro Eros Capecchi. Una bella tappa ancora una volta, con distacchi minimi tra i corridori di alta quota e la convinzione che Purito venderà cara la pelle, pur essendo stanco data la stagione lunghissima che sta vivendo. Contador è apparso un po’ contratto, ma d’altra parte deve ritornare appieno nel ritmo gara.

Leggi l'articolo

Vuelta di Spagna 2012: Sky attacca e affonda Valverde caduto

vuelta 2012 quarta tappa

Tappa che farà discutere a lungo in Spagna quella della Vuelta 2012 con arrivo in salita alla Estacion de Valdezcaray, valevole come quarta frazione. Ha vinto Simon Clarke su Tony Martin, ma del percorso di 160 km, la selezione non è arrivata come si credeva dall’erta finale quanto da una caduta generale ai -30 km dall’arrivo. Il capitombolo è stato scatenato da un corridore Sky che si trovava nelle prime posizioni e che ha fatto impattare la testa del gruppo con l’asfalto. Tra i ciclisti che hanno dovuto mettere piede (o altre parti del corpo ben più dolorose) a terra c’è anche la maglia rossa Alejandro Valverde. E il Team Sky cosa ha fatto? Si è messo a tirare alla morte staccando in modo severo e inappellabile proprio il leader della corsa. Nuova maglia rossa è Joaquin Rodriguez.

Leggi l'articolo

Vuelta 2012: spettacolo in salita, Valverde tappa e maglia

Alejandro Valverde, Joaquin Rodriguez, Christopher Froome, Alberto Contador

Grande spettacolo alla Vuelta di Spagna 2012 che già alla terza tappa regala un arrivo impegnativo in salita. Il più forte è stato il ritornante Alberto Contador, che ha riscaldato i tifosi e rivali (già duramente provati da un clima rovente) con cinque poderosi scatti in sequenza che hanno rischiato di far saltare subito il banco. Degli uomini di classifica hanno tenuto solo i secondi di Giro e Tour ossia rispettivamente Joaquin Rodriguez e Chris Froome insieme a Alejandro Valverde, che proprio all’ultimo centimetro ha superato Purito andando a indossare la maglia di leader provvisorio. Ci sarà da divertirsi nelle prossime tappe.

Leggi l'articolo

Tour 2012: tappa a Alejandro Valverde, Nibali perde terreno

valverde tour 2012

La 17esima tappa del Tour de France 2012 era anche l’ultima frazione in salita della corsa gialla e dunque l’ultimo tentativo offerto a Vincenzo Nibali per cercare di ribaltare la classifica. Il tanto atteso attacco c’è stato ed è avvenuto sulla prima discesa, ma curiosamente (o forse no) Alejandro Valverde ha convinto il siciliano a rallentare e a farsi staccare dal gruppetto dei fuggitivi per poi essere riassorbito dal gruppo maglia gialla. Il capitano della Liquigas Cannondale non era però nello stesso stato di forma dei giorni precedenti e ha accusato il colpo sulla salita finale, perdendo una manciata di secondi dal duo Froome-Wiggins. Il presuntuoso Valverde ha poi vinto la tappa, mentre lo stesso Froome è stato stoppato dal proprio capitano.

Leggi l'articolo

Tour Down Under 2012: Valverde ritorna alla vittoria

Alejandro Valverde

Alejandro Valverde bagna immediatamente il ritorno alle competizioni con una vittoria di tutto rispetto. Lo spagnolo si è infatti imposto nella quinta e più impegnativa frazione del Tour Down Under 2012 precedendo di un soffio l’australiano Simon Gerrans, che ora veste la maglia da leader. Il canguro è riuscito a conquistar la casacca nonostante il medesimo tempo in classifica generale di Valverde, grazie ai migliori piazzamenti. E ora Alejandro promette un ultimo sforzo per vincere la classifica finale, d’altra parte deve piazzare un solo secondo tra sé e il rivale domani ad Adelaide.

Leggi l'articolo

Alejandro Valverde ritorna dalla squalifica e trova la Movistar

Alejandro Valverde

Alejandro Valverde ritornerà ufficialmente al ciclismo professionistico il primo gennaio 2012 e troverà una squadra di primo piano ad aspettarlo, la Movistar. Ma guarda un po’. Come al solito le squadre sono molto brave a battersi per lottare contro il doping e poi si scannano per accaparrarsi a costo praticamente zero (contratto escluso) il campione decaduto. Prima ancora che finisca la squalifica stessa ed è proprio questa la parte più amara da digerire, una storia che si ripete ogni volta puntuale. Ok in questo caso è un ritorno a casa, ma il discorso non cambia.

Leggi l'articolo

Valverde: respinto il ricorso in Svizzera

alejandro valverde tribunale svizzera

Alejandro Valverde ha visto il ricorso respinto al mittente: lo spagnolo si era rivolto al Tribunale Federale Svizzero per chiedere di annullare la decisione del Tas sulla sospension in seguito all’Operacion Puerto in cui era stato coinvolto insieme a svariati altri nomi non solo del ciclismo e non solo della Spagna. Il ciclista ha ricevuto una risposta secca, che va ad attingere prove dall’ampia documentazione fornita dall’inchiesta spagnola che ha portato al fermo sportivo dell’ex vincitore della Vuelta di Spagna nonché di svariate Classiche in tutta Europa.

Leggi l'articolo

Valverde: ora lo stop è a livello mondiale, per due anni

valverde

Il Tas accoglie il ricorso e estende lo stop ad Alejandro Valverde per due anni a livello mondiale. La decisione ovviamente riguarda lo scandalo dell’Operacion Puerto per la quale lo spagnolo era stato fermato soltanto sul territorio italiano. Ora la squalifica è internazionale.

La notizia arriva dal Tribunale dello Sport di Losanna che si è pronunciata a favore dell’Uci e della Wada che appoggiavano la sanzione per Valverde che finora era stato bloccato soltanto in Italia; a corollario sono state annullate anche tutte le vittorie ottenute dal primo gennaio, data in cui viene fatta partire la squalifica.

Leggi l'articolo

Giro di Romandia 2010 vince Valverde con un colpo finale

Valverde Romandia 2010

Alejandro Valverde conquista il Giro di Romandia 2010 con una grande azione proprio nella tappa finale, una delle più dure, che già alla partenza si poteva preventivare avrebbe deciso la classifica. Sfruttando le sue doti da scalatore e velocista precede Anton, Spilak e un grande Menchov

Tappa davvero movimentata e divertente, con il russo in grande forma, peccato non sarà presente ad Amsterdam per il Giro d’Italia 2010 che partirà sabato prossimo (stiamo scaldando i motori anche noi!). Ai meno 27 km è l’ex maglia rosa ad accendere la miccia, poi scatti e controscatti e la vittima eccellente è Ivan Basso che alla fine giunge al traguardo con 7 minuti di ritardo.

Leggi l'articolo

Giro dei Paesi Baschi: Sanchez vince il tappone

Giro dei Paesi Baschi 2010

Giro dei Paesi Baschi 2010: la tappona più dura con ben sei gran premi della montagna va al campione olimpico di Pechino 2008 Samuel Sanchez (Euskaltel Euskadi) che si aggiudica la quarta frazione battendo di pochi secondi il leader della classifica generale Alejandro Valverde (Caisse d’Epargne)

Terza posizione per Robert Gesink (Rabobank), l’olandese secco secco a sua volta a preceduto Chris Horner della RadioShack giunto con lo stesso tempo di Valverde. Da segnalare l’ottima prestazione di Damiano Cunego che si piazza settimo, in un costante crescendo che fa ben sperare per il Giro

Leggi l'articolo
Seguici