Tour de France 2012 subito nel segno di Fabian Cancellara

Tour de France 2012 subito nel segno di Fabian Cancellara
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

fabian cancellara tour 2012

Fabian Cancellara impone immediatamente la propria legge e vince con autorità il cronoprologo di 6.4 km del Tour de France 2012, l’edizione 99 della più celebre corsa a tappe al mondo, che è scattata oggi 30 giugno 2012 da Liegi in Belgio percorrendo un itinerario cittadino. Lo svizzero capitano della RadioShack ha divorato questa lunga volata singola anticipando di sette secondi il grande favorito per la vittoria finale, il britannico Bradley Wiggins del Team Sky che ha chiuso con lo stesso tempo della sorpresa di giornata, il francese Sylvain Chavanel che pochi avrebbero pronosticato in questo cronoprologo sul podio. Buona prestazione per Vincenzo Nibali che ha perso solo 17 secondi dall’elvetico piazzandosi al quattordicesimo posto, solo un secondo in più del vincitore uscente Cadel Evans. L’australiano sembra in palla, domani ci sarà già occasione per attacchi.

Nessuna sorpresa dunque al termine del cronoprologo del Tour de France 2012 con lo svizzero Fabian Cancellara (RadioShack) che vince l’antipasto di Liegi che ha ufficialmente inaugurato la 99esima edizione della corsa gialla. In realtà una bella sorpresa c’è stata visto che il tedesco Tony Martin è arrivato a ben 23 secondi. Va bene che il campione contro il tempo predilige le prove più lunghe, però quando si fora non c’è santo che tenga. Ottima prestazione per Bradley Wiggins che ha chiuso a sette secondi con lo stesso tempo della sorpresa francese Sylvain Chavanel. E’ la seconda volta che Cancellara vince un prologo a Liegi, era già successo al Tour del 2004.

Aveva inoltre vinto anche a Londra nel 2007 a Monaco nel 2008 e a Rotterdam nel 2010. Non male la prova dell’australiano Cadel Evans che ha terminato al 13° posto con un distacco di 17″ un secondo (e una posizione) meglio dell’italiano Vincenzo Nibali. E Peter Sagan? Il campionissimo slovacco è rimasto vittima di una sbandata e si è autoeliminato con una sbandata che l’ha tolto dai giochi che contano. Ma potrà rifarsi già domani con un arrivo succulento al termine della frazione di Liegi-Seraing di 198 chilometri con finale stuzzicante.

Occhio anche a Philippe Gilbert, che quest’anno sarà anche meno vincente e un po’ appannato rispetto al biennio passato ma oggi ha dato prova di concretezza terminando al nono posto a 13 secondi di distacco da Cancellara. Un altro uomo da tenere d’occhio, oltre a un Cadel Evans pronto a dare il meglio di sé da subito, è anche Alejandro Valverde che però oggi ha lasciato sul terreno 35 secondi.

460

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 30/06/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici