Tour de France 2012: prima volata sofferta per Mark Cavendish

Tour de France 2012: prima volata sofferta per Mark Cavendish

cavendish volata tour

Il Tour de France 2012 vive il primo appuntamento in volata e Mark Cavendish risponde subito presente: il campione del mondo ha sfruttato il lavoro del suo ex (ex?) compagno di squadra André Greipel e l’ha passato in prossimità della linea del traguardo. Povero Greipel, che vive da sempre un complesso di inferiorità nei confronti del folletto britannico, che per qualche tempo ha trainato fino ai -200 metri e che ora, suo malgrado, continua a vedersi sfrecciare davanti dopo aver faticato come un disgraziato, con quei suoi quadricipiti massicci e extralarge. Anche questa volta il tedescone è stato battuto, ma meno nettamente delle altre volate, c’è qualche speranza per il futuro.

Era la seconda tappa del Tour de France 2012 giunto all’edizione novantanove e soprattutto giunto al primo sprint – come da pronostici – al termine della frazione partita da Visé e terminata a Tournai dopo 207.5 chilometri. La classica tappa abbastanza lunga e senza particolari difficoltà che ben si adatta alle ruote più veloci. Che hanno immediatamente risposto pronte. Mark Cavendish, col suo casco giallo, è uscito ai meno duecento metri senza sfruttare eccessivamente la trainata di André Greipel. Sapeva che non avrebbe potuto lasciargli troppo spazio.

E infatti il tedesco è partito molto bene, aprendo il gas e toccando la velocità di punta. Cavendish lo ha prima affiancato e poi superato, ma ha dovuto spingere fino all’ultimo metro per evitare il controsorpasso. Lo dimostra il fatto che abbia esultato solo una volta oltrepassata la linea del traguardo. Buon terzo posto per Matthew Goss e soprattutto quinto di Alessandro Petacchi, che è rimasto un po’ chiuso e ha dovuto mettere mano al freno senza poter dare il massimo delle proprie potenzialità.

E così dopo la premiazione del 21esimo successo parziale al Tour de France per Mark Cavendish, l’elvetico Fabian Cancellara ha potuto indossare nuovamente la maglia gialla sul podio di giornata, ben conscio che la frazione di domani potrebbe sorridergli. Dopo aver vinto la cronometro individuale iniziale ed essersi piazzato dietro Peter Sagan nella seconda tappa, la Orchies-Boulogne su Mer di km 197 potrebbe fare proprio al caso suo. Ma il primo avversario sarà sempre l’alfiere della Liquigas Cannondale.

441

Segui Sui Pedali

Lun 02/07/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici