Tour de France 2012: altimetria e salite di un’edizione tosta

Tour de France 2012: altimetria e salite di un’edizione tosta
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

tour de france 2012 salite

Il Tour de France 2012 sarà una delle edizioni più dure di tutti i tempi: la corsa gialla del prossimo anno abbonderà pescando salite a piene mani e sparpagliandole sul percorso che sorriderà decisamente a uomini di grande classe, fortissimi sulle pendenze. Ma anche a cronometro. Proseguendo sul trend inaugurato l’anno scorso e aumentandone l’intensità, il Tour de France 2012 sarà sempre più giroditalizzato anzi supererà il modello preso a ispirazione rendendosi ancora più duro e impegnativo. Diamo un’occhiata a tutte le salite che illumineranno il prossimo luglio 2012.

Vi abbiamo mostrato il percorso e le tappe del prossimo Tour de France 2012 e anche tutte le informazioni sul prossimo Giro d’Italia 2012 (comprese le salite, eccole qua), è ora il turno di concentrarci sui punti più impegnativi della corsa, i gran premi della montagna, ovviamente.

Incontreremo ben 9 tappe di montagna, iniziando dai poco trattati Vosgi con la tremenda Planche des Belles Filles con pendenza addirittura al 28 per cento (km 5,9 all’8,5% di pendenza media), poi giù sullo Jura svizzero e passaggio sulle Alpi maltrattate e posizionate in malo modo all’interno delle frazioni per poi affrontare i Pirenei, mai così massicci e devastanti.

Molto interessanti gli arrivi sugli strappi come quello della 14esima tappa a Foix con 9 km all’8% di cui 2 al 18%. La salita più curiosa dei Pirenei sarà il Peyragudes, mentre il tappone si svolgerà con la Bagneres de Luchon. I chilometri a cronometro saranno 96.1 km composti dai 6.2km del prologo e i 38+52km delle altre prove, mica poco.

L’8a tappa accoglierà Côte de Maison-Rouge (km 7,9 km al 5%), Côte de Saignelégier (km 7,8 al 6,1%), Côte de Saulcy (km 4,6 all’8,6%), Côte de la Caquerelle km 4,3 al 7,6% e Col de la Croix (km 3,7 al 9,2%) il giorno dopo sarà il turno di Côte de Corlier km 6,4 al 5,5% e col du Grand Colombier km 17,4 al 7,1% alla 9a tappa.

L’11esima tappa punterà su Col de la Madeleine km 25,3 al 6,2%, Col de la Croix-de-Fer km 22,4 al 6,9%, Col du Mollard km 5,7 al 6,8% e Toussuire km 18 al 6,1%, la 12esima su Col du Grand Cucheron km 12,5 al 6,5% e col du Granier km 9,7 all’8,6% mentre la 14esima su Col du Portel km 5,3 al 6,3%, Port de Lers km 11,4 al 7% e Mur de Péguère km 9,4 al 7,9%.

La sedicesima tappa, la tappona pirenaica avrà Col d’Aubisque km 16,4 km al 7,1%, Col du Tourmalet km 19 al 7,4%, Col d’Aspin km 12,4 al 4,8% e col de Peyresourde km 9,5 al 6,7%, poi la 17esima tappa con Col de Menté km 9,3 al 9,1%, Col des Ares km 6 al 5,3%, Port de Balès km 11,8 al 7,7% e Peyragudes km 15,4 al 5,1%.

539

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 26/06/2012 da in , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Paolo 19 ottobre 2011 17:59

Se Schleck va al tour è un pazzo!!!! Parte con almeno 5 minuti di distacco da Evans, Wiggins e Contador…con soli tre arrivi in salita, di cui due ridicoli, non potrà fare molto…lo vedo bene al giro con il vecchio birillo e scarponi a far sportellate sulle alpi!!!!

Rispondi Segnala abuso
Seguici