Tour 2012: Pierre Rolland cade e vince, Cancellara si ritira, crolla Evans

Tour 2012: Pierre Rolland cade e vince, Cancellara si ritira, crolla Evans

CYCLING TOUR DE FRANCE 2011 STAGE 19

Ancora una tappa più che emozionante al Tour de France 2012, l’11esima da Albertville e La Toussuire – Les Sybelles, con la vittoria del francese Pierre Rolland della Europcar, che riesce a resistere in fuga nonostante la disastrosa caduta (un po’ goffa a dirla tutta) nei tornanti dell’ultima discesa. Fabian Cancellara è la prima nota negativa di giornata visto che si ritira, anche se per nobili motivi dato che la moglie sta per partorire. La seconda è Cadel Evans, che giunge staccato al traguardo di una tappa che poteva essere disegnata su misura per lui. Ancora una volta si è notato un grande Vincenzo Nibali che prova l’attacco questa volta in salita, per due volte, ma viene ripreso dal treno a due vagoni Bradley Wiggins-Crhis Froome. Emblematica la pacca sulla schiena al siciliano da parte del britannico.

Stiamo vivendo un Tour de France 2012 piuttosto francese nei risultati, era da tempo che non accadeva. Ieri ha vinto Thomas Vockler davanti al nostro Michele Scarponi, oggi il buon Pierre Rolland ha bissato il successo al Tour in salita dopo aver vinto l’anno scorso sull’Alpe d’Huez. Il transalpino dell’Europecar (come Voeckler) era in fuga insieme ad altri 20 corridori (poi sfoltiti man mano) da inizio tappa: c’erano anche Michele Scarponi e Ivan Basso, ma sul finale sono rimasti in dieci. Oltre al francese, Horner, Velits, Ten Dam, Kiserlovski, D. Martin, Kessiakoff, Kiryienka, Kern e Kadri. Rolland è stato bravo a recuperare dalla caduta sulla discesa del Col de Mollard per poi scattare da solo su La Toussuire.

E proprio sull’erta finale si è scatenato Vincenzo Nibali che ha provato due volte l’azione solitaria ma è stato ripreso da un fenomenale Chris Froome. Il sudafricano del Team Sky ha le gambe per vincere il Tour de France (ma non può) e lo dimostra quando, partendo come un missile dopo aver ripreso Nibali, stacca addirittura il capitano Wiggins. Così rallenta e lo aspetta. Poi, come già capitato in occasione della vittoria personale, va a scattare sul finale, ma viene battuto dal giovane talento Thibaut Pinot. Cadel Evans perde 1’26″ e scivola dietro Nibali in classifica. Ora il siciliano è dietro la coppia Wiggins-Froome. Sul ritiro di Fabian Cancellara per “paternità” sopraggiunta niente da dire perché sono scelte personali. Una previsione per le prossime tappe dure? Cadel Evans tenterà il tutto per tutto, conoscendo l’australiano non si perdonerà la debacle di oggi.

483

Segui Sui Pedali

Gio 12/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Antonio 12 luglio 2012 18:56

Secondo me merita molto più Froome di vincere il tour che Wiggins, almeno per quello fatto finora.

Rispondi Segnala abuso
Seguici