Tirreno Adriatico 2011: Scarponi precede Cunego, Evans e Basso

Tirreno Adriatico 2011: Scarponi precede Cunego, Evans e Basso

tirreno adriatico lampre

La Tirreno Adriatico 2011 si infiamma grazie alla Lampre-ISD che rende la corsa dura per tutto il giorno e sfrutta l’arrivo per uomini di classifica lanciando i suoi due alfieri. A Chieti esulta l’esperto Michele Scarponi che precede di qualche metro il compagno di squadra Damiano Cunego, l’ex campione del mondo Cadel Evans e un leggermente staccato Ivan Basso. Robert Gesink non perde troppo terreno e, grazie alla cronometro a squadre vinta dalla Rabonank al debutto, si veste del primato.

Il team Lampre-ISD fa dunque bottino pieno alla 4/a tappa della Tirreno-Adriatico, di 240 km da Narni a Chieti in Abruzzo, con arrivo in salita che strizzava l’occhio ai pretendenti alla vittoria finale. Al mattino si sono presentati in 157 con la defezione di Viganò.

Durante i vari tratti di salita è stato possibile individuare tra i più attivi il campione italiano Giovanni Visconti, il vincitore della Vuelta 2010 Vincenzo Nibali e sorprendentemente anche il campione del mondo Thor Hushovd. Ma sulla salita finale si è decisa la corsa.

Ottimo lo spunto di Michele Scarponi che ha preceduto Damiano Cunego: il veronese ha scambiato un cenno d’intesa con il neo-compagno di squadra dimostrando la grande forza e unità della Lampre ISD. Non sarà facile, però, togliere la maglia a Gesink.

309

Segui Sui Pedali

Sab 12/03/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici