Sergio Pininfarina è morto, disegnò la celebre MTB verde “Esso”

Sergio Pininfarina è morto, disegnò la celebre MTB verde “Esso”
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

bici pininfarina mtb

Questa notte a Torino è morto Sergio Pininfarina, celebre designer e imprenditore piemontese diventato famoso in tutto il mondo per aver firmato lo stile di automobili, prodotti di elettronica e consumo, elettrodomestici e anche di una bicicletta che circa un decennio fa era balzata agli onori della cronaca. Si tratta dell’inconfondibile MTB verde acceso che si poteva ritirare con i punti del circuito di distributori Esso. Un numero spaventoso di punti per portarsi a casa un pezzo di design da molti amato e da altrettanti odiato che però dopo un decennio continua a far parlare di sé per la firma che porta sul tubo. Non è difficile immaginare che ora che il Senatore a vita è scomparso possa generare un aumento del prezzo di questi pezzi limitati.

Su eBay e sugli altri portali per le aste online o per attività di compra-vendita di oggetti usati, in questi ultimi anni sono apparse diverse inserzioni relative alla bicicletta di Pininfarina. Era stata proposta come premio per una raccolta a punti della Esso. La società petrolifera aveva inserito a catalogo questo pezzo di design dedicato all’uso di tutti i giorni, una bella MTB color verde spinto caratterizzata da un telaio in alluminio dalla forma spigolosa, con il grosso tubo obliquo centrale che accoglie appunto la firma del designer piemontese. Ancora oggi si può trovare a un prezzo che va dai 100 ai 300 euro.

Ma non è difficile immaginare che il costo lieviterà a causa della scomparsa del creatore. Già, perché Sergio Pininfarina (nato Farina poi ha cambiato il cognome aggiungendo il Pinin negli anni ’60) è morto questa notte a Torino all’età di 85 anni. E’ stato anche presidente della Confindustria e successivamente è stato nominato Senatore a vita dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Una perdita importante per l’Italia, di una delle figure più apprezzate all’estero, soprattutto in ambito motoristico.

E tra di voi, cari lettori, c’è qualcuno che in garage o addirittura ancora smontata all’interno dello scatolone originale detiene una delle biciclette MTB Pininfarina parte della raccolta a premi della Esso. In quanto a resistenza nulla da dire, posso testimoniare di un modello di proprietà di mio cugino che ancora oggi senza particolare manutenzione (anzi, diciamo proprio senza alcuna manutenzione) fila liscia. D’altra parte con tutti quei punti che richiedeva per ritirarla è il minimo.

426

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 03/07/2012 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici