Moreno Moser vince ancora, grande successo a Francoforte

Moreno Moser vince ancora, grande successo a Francoforte
  • Commenti (2)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

moreno moser francoforte

Ancora una volta Moreno Moser stupisce tutti con un successo davvero eccellente in occasione del GP di Francoforte, che ha vinto con un attacco all’ultimo chilometro per staccare tutti i compagni di fuga e giungere da solo al traguardo. Per il 21enne nipote d’arte – lo zio è Francesco Moser, ovviamente – è già la seconda vittoria alla prima stagione da professionista. Dopo il Laigueglia ha ottenuto il primo successo internazionale andando a sbaragliare una concorrenza niente male, come dimostrato ad esempio dal quarto posto di Tony Martin – che giocava in casa per altro – peccato che il corridore della Liquigas Cannondale non sarà tra i partecipanti del prossimo Giro d’Italia 2012.

Tra i nove corridori della Liquigas Cannondale alla guida del DS Stefano Zanatta al Giro d’Italia 2012, infatti non ci sarà il nipote di Francesco Moser. Moreno si è già distinto quest’anno per numerosi piazzamenti di rilievo e per il gran successo al Laigueglia due mesi fa circa. Oggi battezza anche la propria carriera internazionale andando a trionfare al di fuori dei confini nazionali. E’ sua la 51esima edizione del GP di Francoforte, vinto con un’azione decisa e molto intelligente, da vero finisseur all’ultimo chilometro della gara. Uno scatto secco e la casacca verde è filata senza più voltarsi, alzando le braccia solo sul traguardo.

Moreno Moser ha avuto così la meglio sui compagni di fuga tra i quali si sono distinti il polacco Dominik Nerz giunto secondo a 5 secondi e sempre della Liquigas Cannondale – che ha completato così una gara perfetta – e il russo Sergei Firsanov della RusVelo. Al quarto posto si è piazzato uno dei più osservati della vigilia ossia il campione del mondo a cronometro, il tedesco Tony Martin. Per lui è un quarto posto che vale come una vittoria dato che solo l’11 aprile era caduto rovinosamente facendo temere il peggio mentre ora si dimostra già competitivo nonostante lo stop forzato.

A 23 secondi è arrivato il gruppone regolato dall’altro tedesco André Greipel che dimostra ancora una volta di essere particolarmente pimpante in volata. Chiudono la top ten il norvegese Kristoff (Nor) al sesto posto, il tedesco Degenkolb al settimo, l’austriaco Schorn all’ottavo, il nostro Ratto al nono e infine il lettone Saramotins al decimo. Mancano solo tre giorni al debutto del Giro d’Italia 2012 che scatterà sabato dalla Danimarca per poi ritornare mercoledì prossimo in Italia. Qui trovate tutte le tappe e il percorso. Chi vincerà? Ecco i favoriti per le tappe e per la classifica finale insieme all’elencone di tutti i partecipanti.

515

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 02/05/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Pisu.64
Pisu.64 4 maggio 2012 11:33

Questo Moser è un grande… è solo al primo anno e già corre da esperto. Ci voleva perché dopo il Gibo ero un po” disorientato. Però mi aspetto grandi cose anche da Trentin.

Rispondi Segnala abuso
Pisu.64
Pisu.64 4 maggio 2012 11:43

Approfitto dello spazio per chiedere a qualcuno notizie certe di una mezza che ho sentito circa il passo indietro della federazione in merito all’esclusione degli ex-dopati dalla nazionale e dai campionati nazionali… sembra che alla fine possano tornare a correre tutti liberamente come se niente fosse mai accaduto… tanto ci sono gli esperti di pulizia dell’immagine (Gazzetta).

Rispondi Segnala abuso
Seguici