Moreno Moser conquista il Giro di Polonia 2012

Moreno Moser conquista il Giro di Polonia 2012

moreno moser polonia 2012

Fino a dove potrà arrivare Moreno Moser? Il talento purissimo al servizio della Liquigas Cannondale si è infatti appena aggiudicato il Giro di Polonia 2012, la prima gara a tappe – seppure “mini” – della propria giovanissima carriera. Il nipote di Francesco Moser ha messo in cascina la storica competizione dimostrando una grande tenuta mentale oltre che fisica. Dopo aver conquistato infatti la maglia di leader, l’ha persa nella giornata di sabato per poi riconquistarla il giorno dopo con un’azione strepitosa nel finale della tappa regina del Polonia 2012, con 10 gran premi della montagna disseminati su 191 km. La classifica finale vale come quinto successo complessivo di questo suo primo, fulgido, anno da professionista.

Ormai considerare Moreno Moser una promessa è superfluo: il nipote di Francesco ha mantenuto le aspettative degli scorsi anni e ha dimostrato da subito che il passaggio da dilettante a professionista non l’avrebbe penalizzato. Al contrario ha continuato a vincere e a mettersi in luce con prestazioni superbe. La prima vittoria della carriera è arrivata subito, già al Laigueglia (ossia una delle prime gare di stagione), poi è proseguita con la prima vittoria internazionale a Francoforte, davanti a rivali ben più esperti. E infine ieri è arrivata anche la prima gara a tappe, il Giro di Polonia 2012.

Non si pensi che sia una gara a tappe piatta e noiosa, perché il Polonia 2012 ha proposto anche una tappona con ben 10 gran premi della montagna nella frazione di 191 km di domenica. E indovinate chi ha vinto? Proprio Moreno, andando a riprendere un tipo tosto come il colombiano Sergio Montoya Henao che al Giro d’Italia 2012 si era visto molto competitivo in salita. L’ultima tappa è andata al velocista John Degenkolb che ha messo fine a una competizione combattuta e terminata con distacchi piuttosto ridotti.

La classifica generale finale del Giro di Polonia 2012 ha visto Moreno Moser precedere di cinque secondi il campione di casa Michal Kwiatkowski (Omega Pharma-Quick-Step) che è stato sconfitto grazie proprio agli abbuoni di tappa, terza piazza per Sergio Henao (Team Sky) a 16″ poi il tedesco Linus Gerdemann a 28″e quarto l’altro italiano Rinaldo Nocentini a 29″. Completano la top ten altri corridori di spessore come lo spagnolo Izagirre (Spa), il portoghese Machado, il francese Geniez, il colombiano Uran Uran e lo spagnolo Moreno.

463

Segui Sui Pedali

Mar 17/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Roberto 17 luglio 2012 13:32

Grande Moser! E Paolo Bettini invece sempre più piccolo… ma se ne pentirà… e prima o poi il clan dei toscani… come lo chiamava il grande Gibo…. verrà smantellato e le sue ceneri disciolte in acqua putrida a bordo strada :-)

Rispondi Segnala abuso
Seguici