Lo sfortunato Mauricio Soler ritorna a casa

Lo sfortunato Mauricio Soler ritorna a casa
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Mauricio Soler è decisamente migliorato e le sue condizioni gli hanno permesso di ritornare a casa, in Colombia. Lo sfortunato corridore della Movistar è atterrato in patria ed è stato ovviamente accolto da una grande folla che lo ha omaggiato dimostrandogli di non averlo mai dimenticato. Abbiamo sempre seguito con il fiato sospeso il recupero di Mauricio che era caduto rovinosamente a terra in occasione del Giro della Svizzera (dove per altro stava lottando per la vittoria) rischiando la vita. In Spagna è avvenuto il miracolo e la prima fase della riabilitazione.

Le sue prime parole ai microfoni della stampa nazionale sono state “Sono quasi morto in Svizzera e sono rinato in Spagna” e ora continuerà questa sua operazione di recupero in Colombia, sorretto come sempre dalla fedele moglie Patricia, che non l’ha perso di vista per un istante.

In forza al Movistar Team, Juan Mauricio Soler Hernández era caduto malamente al Giro di Svizzera andando a impattare con il capo contro un muretto subendo un importante trauma facciale e cranico. E’ stato diversi giorni in coma e si è temuto il peggio prima e un’invalidità pesante dopo.

Per fortuna si è fatto vedere in un buono stato, cammina in modo naturale sulle proprie gambe e potrà continuare la riabilitazione a Bogotà alla Clinica Teletón aiutato dalla moglie e dal personale specializzato. E’ ovviamente assai prematuro pensare a un suo ritorno in bici in tempi brevi.

278

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 22/12/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici