Joaquin Rodriguez infiamma i Paesi Baschi, doppietta consecutiva

Joaquin Rodriguez infiamma i Paesi Baschi, doppietta consecutiva
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

joaquin rodriguez paesi baschi 2012

Joaquin Rodriguez alias Purito infiamma il Giro dei Paesi Baschi mettendo a segno una grande doppietta sulle strade più nervose della mini corsa a tappe iberica. Ieri si era imposto nell’impegnativo arrivo in salita ad Ibardin e oggi si è ripetuto nella quinta frazione. Ma iniziamo dalla tappa di ieri, ossia la quarta, in occasione della quale Purito è riuscito non solo ad aggiudicarsi la frazione ma anche a vestirsi della maglia di leader della classifica generale. Sia oggi sia ieri, il primo battuto è stato l’ex leader Samuel Sanchez, che nella quarta tappa è giunto a 9 secondi mentre nella quinta ha ceduto solo sul traguardo, in volata.

Dopo l’arrivo ad Arrate vinto da Samuel Sanchez che si era illuso di poter mettere subito le mani sulla corsa spagnola, Purito Rodriguez ha accelerato salendo dal secondo al primo gradino del podio e vincendo in sequenza la quarta e la quinta tappa. Ieri a Ibardin si è visto un buon Michele Scarponi – sesto – ma nessuno riusciva ad accordarsi al capitano della Katusha, che alla fine è giunto con un vantaggio di 9 secondi proprio su Samuel Sanchez, che ha dovuto cedere la maglia.

E’ stata una tappa dura con pioggia lungo tutto il percorso e con una bella fuga del 22enne Diego Ulissi della Lampre-ISD. La terza posizione è andata a Chris Horner che ha ceduto 21 secondi, mentre Damiano Cunego è giunto con circa mezzo minuto di ritardo, con lo stesso tempo del favorito numero uno per la vittoria finale, Tony Martin, che arriva sempre senza troppo perdere e potrebbe poi colmare il gap nella cronometro finale di sabato.

Oggi la vittoria per Joaquin Rodriguez è stata meno ricca di secondi da mettere tra sé e i rivali perché si è arrivati in una volata ristrettissima e Purito ha infilato Samuel Sanchez, senza concedere lo spettacolo di ieri. Ma la salita non era certo la stessa. Si segnalano nuovamente gli ottimi piazzamenti degli italiani con Michele Scarponi al settimo posto e Damiano Cunego all’ottavo posto, preceduti da un ottimo Ratto al sesto posto.

Intanto esulta ancora la squadra australiana GreenEDGE, vera sorpresa di inizio anno che ha nuovamente vinto grazie a Luke Durbridge che si è imposto nella classifica finale del Circuit de la Sarthe che si è concluso oggi con l’ultima frazione Le Mans-Sablè sur Sarthe di 166,6 chilometri, dove si è imposto Thomas Dekker (Garmin-Barracuda), sul francese Nacer Bouhanni (Fdj-BigMat) e gli italiani Sacha Modolo (Colnago-Csf) e Daniele Colli (Team Type 1).

477

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 06/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici