Ivan Basso cade ancora, botta al ginocchio

Ivan Basso cade ancora, botta al ginocchio
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

ivan basso ginocchio

Ivan Basso è caduto durante la tappa di mercoledi del Giro di Catalogna 2012, una forte botta al ginocchio che però non ha lasciato strascichi, fortunatamente per lui. Di certo è la seconda volta che casca a breve distanza e con il Giro d’Italia a meno di un mese e mezzo dal via non si può più permettere queste leggerezze. Di sicuro non è caduto volontariamente, sia chiaro, e la sfortuna ha giocato un brutto scherzo, però di certo non sono nuove piccole insicurezze alla guida. Intanto si segnalano interessanti vittorie nelle gare di questo fine marzo.

Ivan Basso era già caduto circa un mese fa alla Parigi Nizza senza però gravi conseguenze. Il secondo capitombolo è accaduto mercoledì al Giro di Catalogna. La risonanza magnetica nucleare ha chiarito il quadro: nessun danno a muscoli o legamenti e nessuna frattura, solo un piccolo versamento nella zona dell”inserzione della zampa d’oca”. Dunque, potrà ritornare senza problemi in bici dal prossimo lunedì, come confermato dalla stessa Liquigas Cannondale.

Basso si sottoporrà a sedute intensive di fisioterapia anche strumentale e poi partirà normalmente alla seduta collegiale della Liquigas Cannondale per l’allenamento in altura. Intanto, si segnalano le belle prestazioni di Rigoberto Uran nella quarta tappa da Tremp a Asco di 199 km in volata sul russo Denis Menchov (Katusha) e il polacco della Liquigas-Cannondale Sylvester Szmyd.

Buona posizione per Matteo Carrara (Vacansoleil-DCM) al settimo posto appena davanti a Dario Cataldo (Omega-Quick Step). In gruppo anche Damiano Cunego. Ora in testa c’è ancora Albasini (GreenEdge) con un vantaggio consistente di 1’32″ su Steve Morabito (BMC) e il sempre piazzato belga Jurgen Van Den Broeck (Lotto Belisol Team).

Intanto in Italia si sta correndo la Settimana di Coppi e Bartali e la vittoria della quarta tappa è andata a un ancora ottimo Diego Ulissi della Lampre-Isd con una bella volata davanti all’australiano Sutherland e a Danilo Di Luca al terzo posto. Ancora piazzato il giovane e già vincitore tra i professionisti Moreno Moser.

420

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 23/03/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Pisu.64
Pisu.64 4 maggio 2012 11:45

Ineluttabilmente i birilli cadono :-)

Rispondi Segnala abuso
Seguici