Fabian Cancellara campione del mondo crono 2010, è poker!

Fabian Cancellara campione del mondo crono 2010, è poker!
  • Commenti (2)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

cancellara australia

Fabian Cancellara vince alla grande il suo quarto titolo di campione del mondo a cronometro: a Melbourne è suo l’iride per un poker leggendario che rimarrà sicuramente nella storia. Lo svizzero si è imposto davanti a due specialisti come Millar e Martin

Non era presente nessun azzurro tra i partenti della prova contro il tempo in Australia. Cancellara entra di diritto tra i più forti cronoman di tutti i tempi, per lui non solo quattro titoli mondiali ma anche l’oro alle scorse Olimpiadi di Pechino 2008.

Il podio di Melbourne vede dunque primo lo svizzero Fabian Cancellara, secondo l’inglese David Millar e terzo il tedesco Tony Martin, con un risultato finale che rispecchia perfettamente i pronostici della vigilia. Fabian ha gestito come sempre al meglio il suo motore da purosangue ed è cresciuto nel finale dopo esser passato secondo all’intertempo.

Suggestiva la premiazione con Vittorio Adorni. Per Cancellara un tempo complessivo di 58’09″ a 47 km di media, a dimostrazione del percorso tutt’altro che piatto e semplice. Tony Martin perde un minuto e 12 secondi, recrimina per una foratura che gli ha precluso il secondo posto visto che Millar ha fatto meglio di soli 10 secondi. Occhio allo svizzero perché sta pensando seriamente alla doppietta crono-linea

272

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 30/09/2010 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
1 ottobre 2010 14:17

interessante

Rispondi Segnala abuso
L'Armata brancaleone 1 ottobre 2010 23:45

Quattro anni di squalifica alla sorella di Ivan Basso. Il Tribunale Nazionale Antidoping ha stangato Elisa Basso con una squalifica di quattro anni riconoscendola responsabile di traffico di sostanze vietate. La sorella del ciclista varesino lo scorso giugno aveva patteggiato una condanna ad un anno di reclusuone nel quadro del processo per traffico di doping riguardante anche il marito Eddy Mazzoleni :-( e Luca Paolini :-( la squalifica di Elisa Basso si arricchisce ‘un quadro familiare’ all’insegna della piaga del doping: ‘Ivan Basso’:-(:-(:-(, dopo avere inizialmente negato ogni responsabilità:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(, fu squalificato per due anni in relazione al suo coinvolgimento nello scandalo doping nato dall’Operacion Puerto. Basso, vincitore del Giro d’Italia del 2006, è tornato alle corse dopo la sua sospensione e quest’anno ha vinto nuovamente il girio:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(:-(. Nel 2008 fu squalificato per doping anche il cognato Mazzoleni:-(:-(:-(, sanzionato con una sospensione di due anni per i rapporti con il medico Carlo Santuccione, già radiato per vicende di doping.

Rispondi Segnala abuso
Seguici