Coppi&Bartali a Sella, Contador in Catalogna

Coppi&Bartali a Sella, Contador in Catalogna

alberto contador catalunya

La Settimana Ciclistica Coppi e Bartali si consegna nelle mani di Emanuele Sella che si aggiudica la mini corsa a tappe disputata sulle strade dell’Emilia Romagna. Ottima vittoria di Giovanni Visconti nell’ultima impegnativa frazione. Alberto Contador trionfa nel Giro di Catalogna rispondendo per le rime alle critiche e alle polemiche sulla sua presenza tra i professionisti. Intanto oggi si è anche corsa la 73esima edizione della Gand-Wevelgen, con il sigillo di Tom Boonen sul nostro Daniele Bennati ancora una volta secondo e sull’americano Tyler Farrar al terzo posto.

Giovanni Visconti ha fatto sua l’ultima tappa della Settimana Coppi e Bartali con una poderosa volata al termine degli oltre 173 km della Fiorano-Sassuolo, con le due asperità di Montebabbio e Montegibbio. Il campione d’Italia ha preceduto Jackson Rodriguez e Gianni Meersman. La generale va a Sella.

In Spagna Alberto Contador ha vinto il Giro di Catalogna mantenendo il vantaggio in classifica anche dopo il termine della movimentata frazione finale, la Parets del Valles – Barcellona di 124,5 km andata in volata al francese Cofidis Samuel Dumoulin.

Infine oggi si è corsa la prima delle classiche del Nord, la meno quotata del lotto ma non per questo meno emozionante Gand Wevelgem che, ancora una volta, è andata a un velocista come Tom Boonen. Bennati è al quinto secondo posto della stagione.

330

Segui Sui Pedali

Lun 28/03/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Paolo 28 marzo 2011 18:15

Grande Contador! L’unico vero campione ora in circolazione (x le corse a tappe), l’unico che fa la differenza vera in salita (non uno scattino) e l’unico che fa emozionare chi è in tv a guardare…dispiace x gli italiani (Nibali, Scarponi, Di luca…) che hanno velleità sul Giro d’Italia ma credo sarà molto dura riuscire a batterlo…si lotterà x il podio con Menchov, Rodriguez e qualcun altro…No comment x l’incapacità di gestione di questo bellissimo sport dell’UCI e dal suo incapace presidente che su una bici forse non c’è neanche mai salito…

Rispondi Segnala abuso
Seguici