Amstel Gold Race e Giro dell’Appennino 2012 pronti al via

Amstel Gold Race e Giro dell’Appennino 2012 pronti al via

giro appennino 2012 amstel

Domenica calda per il ciclismo mondiale con Amstel Gold Race e Giro dell’Appennino 2012 in programma rispettivamente in Olanda e Italia. I migliori corridori internazionali si sfideranno sulle numerose cotes della competizione inserita nelle Grandi Classiche, mentre quelli nostrani si sfideranno sul percorso che da Novi Ligure in Piemonte porterà nel capoluogo di regione ligure ossia Genova. Ma diamo un’occhiata ai partecipanti e ai favoriti per entrambe le gare in programma domani. Una domenica in TV da non perdersi, soprattutto con un tempo così orripilante come quello di questi giorni.

L’Amstel God Race 2012 si correrà sulla distanza di 256,5 km che separano Maastricht e Valkenburg con le 31 impegnative salitelle disseminate lungo il percorso misto e adatto sia a fughe da molto lontano sia ad attacchi praticamente ovunque. Su tutte, si ricordano il Cauberg (al km 72, al km 181,5 e all’arrivo), l’Eyserbos (km 237) e il Keutenberg (km 245,5) con 24 squadre invitate comprese le italiane Lampre, Liquigas e Farnese Vini. Campione in carica il belga Philippe Gilbert che ha vinto qui due anni consecutivamente, poi gli spagnoli Alejandro Valverde, Joaquin Rodriguez e Samuel Sanchez, gli italiani Damiano Cunego e Vincenzo Nibali e la grande incognita di Peter Sagan che però soffre per una caduta.

Il Giro dell’Appennino chiama a sé i migliori ciclisti italiani che si sfideranno su un percorso che – come da nome – sarà corso principalmente su e giù dalle montagne che dividono Piemonte e Liguria. Da Novi Ligure a Genova, si transiterà sulla salita della Bocchetta, Castagnola e Giovi. Fari puntati sul giovane Moreno Moser che proverà a confermare l’ottimo inizio di stagione ma dovrà vedersela con i corridori più esperti come Michele Scarponi e Danilo Di Luca, Emanuele Sella e Domenico Pozzovivo.

Intanto si segnala un ennesimo successo da parte dei corridori spagnoli come Luis Leon Sanchez (Rabobank) che si è imposto nella seconda tappa della Vuelta Castilla y Leon 2012, la Avila-Avila di 158,7 chilometri, conquistando anche la maglia di leader della classifica generale provvisoria. Seconda posizione a due secondi per il francese Guillaume Levarlet (Saur-Sojasun) e l’altro spagnolo Pablo Urtasun (Euskaltel-Euskadi) alla vigilia della tappa Segovia-Segovia di 173,5 chilometri.

455

Segui Sui Pedali

Sab 14/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici