Agostoni e Bernocchi 2012 a Sella e Modolo

Agostoni e Bernocchi 2012 a Sella e Modolo

sacha modolo agostoni

La Coppa Agostoni 2012 sorride a Emanuele Sella che ritorna a una vittoria di rilievo sul territorio italiano dopo la frazione della Settimana di Coppi e Bartali del 2011. Ieri si era corsa la Coppa Bernocchi con il sigillo di Sacha Modolo in volata. Ma iniziamo proprio dalla Agostoni, una vera classica italiana d’Agosto (gioco di parole involontario, ogni volta), la cui 66esima edizione è stata conquistata a Lissone dal vicentino che ha battuto il compagno di fuga Fortunato Baliani. I due si sono avvantaggiati sul percorso impegnativo – con tanto di salita del Ghisallo, trampolino di lancio previsto per la vittoria finale – reso ancora più ostico dal grande caldo e si sono giocati il successo allo sprint, dove ha prevalso il 32enne.

Peccato per Fortunato Baliani che poteva ritornare a una vittoria importante – sparando una delle ultime cartucce di una carriera più che soddisfacente, per altro – ma è stato preceduto da Emanuele Sella, che ha fatto valere la velocità superiore allo sprint per trionfare alla 66esima Coppa Agostoni. Signori, è il 15esimo successo stagionale per la piccola grande corazzata della Androni Giocatolli-Venezuela di quella vecchia volpe di Gianni Savio. Terzo e ancora una volta piazzato Danilo Di Luca, che sale al secondo posto del ranking europeo dell’UCI.

Ieri, Sacha Modolo si era imposto in volata al termine della 94/a edizione della Coppa Bernocchi con arrivo a Legnano, che ha ufficialmente aperto il Trittico Lombardo che si chiuderà domani con la Tre Valli Varesine. Il velocista della Colnago-Csf ha anticipato il compagno di squadra Sonny Colbrelli che da buono sprinter ha tirato così bene il partner da piazzarsi addirittura sul secondo gradino del podio. Per lui anche una piccola polemica all’arrivo con un’esultanza silenziosa contro chi non credeva in lui.

L’anno scorso Modolo aveva trionfato nella Coppa Agostoni, edizione 2011. Infine una notizia di ciclomercato: la Astana sta acquistando fior di corridori e dopo essersi assicurata Vincenzo Nibali per l’attacco alle grandi corse a tappe, ha messo sotto contratto due interessanti corridori come il velocista italiano Andrea Guardini e l’altro uomo da grandi giri, il danese Jakob Fuglsang. Il primo – 23 anni appena – è uno dei giovani sprinter più acclamati, ha battuto anche Cavendish al Giro, il secondo proverà a riscattarsi dopo l’ultimo difficile anno alla Radioshack.

431

Segui Sui Pedali

Ven 17/08/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici